Mettiti in comunicazione con noi

Politica

Il Consiglio cerca il sostituto di Grasso, tra i papabili anche Zecchino.

Pubblicato

-

Non trova pace la maggioranza guidata da Antonio Mainiero, infatti subito dopo l’approvazione del bilancio, scoglio di molte amministrazioni comunali, il sindaco si è trovato a gestire la patata bollente delle dimissioni dell’avvocato Gaetano Grasso da Presidente del Consiglio dell’assise comunale. Questo fatto nuovo subentrato all’interno della maggioranza, potrebbe creare delle alterazioni nei già fragili equilibri fra i vari gruppi, infatti per coprire la poltrona lasciata vacante dal consigliere dell’Orologio, ogni gruppo si è fatto avanti proponendo un suo componente, ma le richieste che giungono al sindaco mirano anche ad una ricomposizione della giunta, per avere più visibilità in questo ultimo scorcio dell’amministrazione Mainiero. Per metter fine a queste incertezze, bisogna partire da una serie di atti obbligatori che consentano poi di arrivare alla elezione del Presidente,ed è per questo che il vice-presidente GiovanniLa Vita, nella riunione dei capigruppo ha convocato la prossima assise tra il 29 giugno ed il 1 luglio, definendo anche l’ordine del giorno con i seguenti punti : accettazione dimissioni di Gaetano Grasso, surroga e convalida di Giovanni Cicchella ed elezione del nuovo Presidente del Consiglio. Poi a seguire si discuterà della questione dell’ampliamento del cimitero comunale e complesso Giorgione. Per l’elezione del Presidente del Consiglio, è necessaria una maggioranza qualificata nelle prime tre votazioni, maggioranza assoluta nelle successive votazioni. A questo punto solo un’intesa tra maggioranza ed opposizione potrebbe portare alla elezione immediata, altrimenti si rischia di dover procedere alla nomina dopo numerose sedute, come accaduto per l’elezione di Grasso. I nomi che circolano in questi giorni sono diversi, da Pasqualino Santoro, che ha detto che in caso di sua elezione devolverà l’indennità alla Caritas, Alessandro Scaperrotta e Vincenzo Cirillo. Nella lista dei probabili risultano anche Giuliani, Pannese e Carmine Melito che di recente ha riallacciato i rapporti con la coalizione. Questa rosa di nomi però rischia di generare un nulla di fatto, ecco perché c’è chi insiste per la candidatura di Ettore Zecchino, nome sul quale potrebbero convergere tutte le forze e sinonimo di garanzia per la gestione del ruolo, ed anche perché il nome di Zecchino metterebbe fine alle richieste di modifica in giunta. A questo punto non resta che attendere le mosse della maggioranza con la speranza che si arrivi al più presto alla definizione delle questioni in sospeso.

Advertisement
1 Comment

Attualità

Ciampi(M5S):“Corse tagliate e treni in fiamme, via De Gregorio per risollevare il trasporto pubblico in Campania”

Pubblicato

-

Il consigliere regionale invoca le dimissioni del presidente Eav: “Unico responsabile di un disastro organizzativo senza fine”


“L’ennesimo taglio delle corse della Circumvesuviana in direzione Ponticelli e Volla, rappresenta uno schiaffo a una periferia e a una fetta di hinterland la cui popolazione supera quella di una città media italiana. Una beffa in piena regola, che si aggiunge al taglio delle fermate a villa delle Ginestre e via del Monte, sulla linea Napoli-Sorrento, con conseguenze inevitabili anche sul turismo. Senza dimenticare quanto sta accadendo in Valle Caudina dove, per lavori sulla linea ferrata che si sarebbero dovuti concludere lo scorso anno, il collegamento con Napoli è ancora interrotto e sostituito con i bus. Un disastro organizzativo senza fine che ha un solo responsabile, Umberto De Gregorio, l’uomo solo al comando del sistema del trasporto pubblico regionale, si chiama Umberto De Gregorio. Un uomo che non disdegna l’attività politica militante, al servizio di Vincenzo De Luca, tanto da essere continuamente nei pensieri del governatore, che lo voleva anche sindaco di Napoli”. Lo denuncia il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Vincenzo Ciampi. “È paradossale – prosegue Ciampi – continuare ad assistere a un vergognoso scaricabarile da parte di De Gregorio che, per coprire i fallimenti di una gestione caratterizzata da convogli che prendono fuoco, soppressioni all’ordine del giorno, ritardi che si accumulano fino a superare le due ore e linee ferroviarie mai completate, addossa le proprie responsabilità ai lavoratori. Arrivando addirittura a minacciarli, a mezzo stampa, di non consentire turni straordinari a chi lo richiede, ovemai dovessero rifiutare di farli oggi. Di fronte a un tale disastro, le dimissioni di De Gregorio rappresentano l’unica speranza per risollevare il trasporto pubblico in Campania”.

Continua a leggere

Attualità

Nomine manager della sanità-Le congratulazioni del presidente Buonopane ai dottori Pizzuti, Ferrante e Morgante

Pubblicato

-

“Desidero esprimere le più vive congratulazioni al dottore Renato Pizzuti, confermato alla guida dell’Azienda Ospedaliera San Giuseppe Moscati, e al dottore Mario Ferrante, designato alla direzione generale dell’Asl di Avellino”. E’ quanto dichiara il presidente della Provincia, Rizieri Buonopane. “Si tratta di due manager di grande esperienza, che hanno dimostrato con i risultati ottenuti le loro capacità – aggiunge il presidente Buonopane – Da parte mia e dell’ente che mi onoro di rappresentare, rivolgo loro l’augurio di buon lavoro, confermando sin da subito la massima disponibilità alla collaborazione. Congratulazioni e buon lavoro anche alla dottoressa Maria Morgante che dopo l’esperienza in Irpinia andrà a dirigere l’azienda ospedaliera San Pio di Benevento, altro importante punto di riferimento insieme al Moscati della sanità delle aree interne”.

Continua a leggere

Attualità

Cambio alla Direzione Asl di Avellino, Mario Ferrante subentra alla Morgante

Pubblicato

-

Il Presidente della Campania, Vincenzo De Luca, ha comunicato le nomine dei 13 Direttori generali di Asl Aziende Ospedaliere e Policlinici che entreranno in carica alla scadenza prevista dai contratti già in essere. All’Azienda Ospedaliera “Moscati” di Avellino, come da pronostico, è stato riconfermato l’attuale Manager Renato Pizzuti che proseguirà il suo lavoro alla guida di uno dei più importanti nosocomi regionali.Per il territorio di Avellino, l’unica novità consisterà nel cambio di guardia all’Azienda sanitaria locale. A via degli Imbimbo, infatti, è finita l’era di Maria Morgante e prenderà il via da luglio quella del dottor Mario Ferrante.

Queste le altre nomine in Campania:
Azienda Cardarelli: Antonio D’Amore
Azienda dei Colli: Anna Iervolino
Policlinico Federico II: Giuseppe Longo, d’intesa con il Rettore Matteo Lorito
Policlinico Vanvitelli: Ferdinando Russo, d’intesa con il Rettore Gianfranco Nicoletti
Asl Napoli 1: Ciro Verdoliva
Asl Napoli 2: Mario Iervolino
Asl Napoli 3: Giuseppe Russo
Azienda Moscati Avellino: Renato Pizzuti
Asl Avellino: Mario Ferrante
Azienda San Pio Benevento: Maria Morgante
Asl Benevento: Gennaro Volpe
Asl Caserta: Amedeo Blasotti
Asl Salerno: Gennaro Sosto.

Continua a leggere
Advertisement

Più letti