Mettiti in comunicazione con noi

Comune

Consiglio Comunale – Passa la proposta di Puopolo per il cimitero. Nessuna incompatibilità per l’Assessore Manganiello

Pubblicato

-

Non c’è incompatibilità per l’Assessore Comunale Mario Manganiello. Il Consiglio Comunale di Ariano Irpino, nella seduta consiliare di ieri – 10 luglio -, ha respinto la contestazione che è stata presentata nelle scorse settimane.

Mario Manganiello non era incompatibile nel 2015, quando fu sollevato già il caso, e non lo è neanche ora perché non è dirigente. La società IrpiniAmbiente, a totale capitale pubblico, ha ricevuto l’affidamento del servizio di gestione della raccolta dei rifiuti dalla Provincia di Avellino nel 2010, secondo quanto stabilito dalla legge in materia. L’assessore Manganiello si è sempre astenuto sulle questioni riguardanti il ciclo dei rifiuti. Se fosse stato dipendente di una società privata del settore non lo avrei neanche fatto candidare”, rimarca il Sindaco Domenico Gambacorta.  

Nel corso della seduta, è stata approvata anche la proposta del vice-sindaco Giovannantonio Puopolo di accordo con l’impresa aggiudicataria dei lavori per l’ampliamento del cimitero. Questa intesa non comporterà oneri aggiuntivi per il Comune. L’intento è quello di superare la carenza di loculi cimiteriali e chiudere una vertenza con la ditta che dura ormai da anni.

L’impresa – spiega il vice-sindaco Puopolo – si rende disponibile a redigere due progetti per altrettanti lotti. Sul secondo sarà comunque il Comune a decidere sulla necessità di realizzarlo. La ditta, inoltre, si occuperà dell’esproprio totale dell’area interessata, anche se dovesse procedere per un solo lotto ed è pronta a modificare le costruzioni in base alle richieste di edicole, cappelle e loculi. Ciò per soddisfare le esigenze dei cittadini. Per fare questo – aggiunge il vice-sindaco Puopolo – ho proposto un bando esplorativo per verificare le reali richieste delle persone, che dovranno versare un acconto minimo per presentare l’istanza. In questo modo, nel giro di un mese, avremo un dato certo sul numero di loculi, cappelle o edicole da realizzare, scongiurando il problema dell’invenduto e quindi di un indebitamento del Comune”.

Sul punto, il consigliere Giuseppe Corsano sottolinea: “C’è una riduzione dell’importo generale della spesa progettuale che si dovrà avvicinare alla cifra contrattuale. E’ importante anche evidenziare che dopo la realizzazione del primo lotto, che si aggirerà al di sotto dei due terzi della spesa totale, l’impresa senza la espressa richiesta da parte del Comune non realizzerà ulteriori lotti. In tal modo, si eviterà il rischio di invenduto”.  

Piena condivisione sulla proposta dell’Amministrazione è stata espressa dal consigliere Franco Lo Conte, che evidenzia “la compattezza della maggioranza sulle varie questioni affrontate”.

L’assise, infine, ha approvato l’argomento riguardante il regolamento relativo alla disciplina del diritto di accesso civico e agli atti amministrativi, che è stato illustrato dall’assessore Debora Affidato

Advertisement
Clicca per commentare

Attualità

Minoranza in Consiglio:”Fondi Zona Rossa, buon compleanno”

Pubblicato

-

Esattamente un anno fa, nella Delibera di Giunta Comunale n. 38 del 26.11.2020, il Comune di Ariano Irpino dava atto per la prima volta della presenza nelle proprie casse di 778.000 euro concessi quale ristoro per il periodo di Zona Rossa del marzo 2020, e destinati ad indennizzare nell’immediatezza le imprese e le famiglie danneggiate.
Oggi, a distanza di un anno, al netto di quanto elargito, molto male e molto in ritardo (l’ultima determina è stata pubblicata il 22.11.2021) a parte delle imprese richiedenti, permangono in ottima salute nella disponibilità dell’Ente, non spesi, 405.817,50 euro (dati dell’Amministrazione), tra cui 127.817,50 destinati a contributi ad imprenditori (comprese le compensazioni con tasse non pagate), 78.000,00 destinati alle famiglie (per parte dei quali è stato appena emesso un bando), 200.000 destinati a iniziative nel centro storico e marketing territoriale delle quali a tutt’oggi non vi è traccia, nemmeno a livello di semplice intenzione.
Tali cifre sono riportate in una risposta (datata 11.11.2021) ad una nostra interrogazione, e confermano finalmente quelle da noi da tempo esposte, e fino ad oggi contestate dall’Amministrazione.
Con nota di questa mattina abbiamo perciò riproposto una nostra richiesta avanzata fin dal 9/08/2021 (prot. 22494), con la quale, oltre a porre una serie di quesiti rimasti tutti senza risposta, si proponeva di erogare parte delle somme non ancora assegnate a quegli imprenditori che, pur fortemente danneggiati dalla pandemia, non avevano subito la chiusura dell’attività, ma erano rimasti aperti pur senza produrre alcunchè: ad esempio tutte le attività collegate al wedding, paradossalmente indicate nella Delibera di Consiglio Comunale n. 5 del 20.01.2021 (con le quali si fissavano i criteri per la ripartizione) tra le più danneggiate.
Speriamo questa volta di ricevere una risposta e di raggiungere l’obiettivo.

(altro…)

Continua a leggere

Attualità

Consiglio delle Donne Ariano Irpino-Eventi della settimana contro la violenza sulle donne

Pubblicato

-

Il neo costituito “CONSIGLIO DELLE DONNE”, che vede la partecipazione di più di quaranta donne di tutte le fasce di età, che vivono e lavorano nella città di Ariano, quale organo statutario del Comune di Ariano Irpino, promuove la settimana contro la violenza sulle donne per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’argomento. Il Consiglio delle Donne, luogo di elaborazione e discussione della condizione (altro…)

Continua a leggere

Attualità

La minoranza in consiglio comunale:”Sull’AMU poche idee e anche confuse”

Pubblicato

-

Sulla questione AMU, approdata in Consiglio (altro…)

Continua a leggere

Più letti