Mettiti in comunicazione con noi

Attualità

Acai, Ardolino: disagi, ritardi ed anomalie nelle procedure di riconoscimento dell’invalidità civile. Intervengano Morgante e la Magistratura

Pubblicato

-

«Nelle procedure di verifica delle pratiche di invalidità civile in Irpinia si registrano  innumerevoli disagi, anomalie e ritardi che compromettono i diritti dei cittadini. C’è bisogno di maggiore trasparenza nei lavori della commissione medica provinciale dell’Asl». Ad affermarlo è il segretario nazionale di Acai onlus, associazione di rappresentanza dei consumatori, l’irpino Giovanni Ardolino.

«E’ una storia – ha proseguito il dirigente sindacale –  che viene da lontano. Una vicenda di ottusità burocratica, di forzature ed insensatezze procedurali, ormai inaccettabile, che penalizza gravemente tante persone, soprattutto le più fragili. Uomini e donne con disabilità permanenti che sono costretti a sottoporsi biennalmente  a controlli, per verificare l’ovvio, cioè che le loro invalidità purtroppo sono ancora lì, ma debbono subire anche il danno della sospensione, per circa sei mesi, della pensione, che legittimamente percepiscono, a seguito del riconoscimento della propria condizione fisica. Per non parlare dei malati oncologici, talvolta terminali, che si vedono riconosciuta l’assistenza o un’indennità economica solo dopo il decesso, impedendogli così la possibilità di una cura supplementare o addirittura strettamente necessaria. Senza contare, poi, che gli eredi, pur avendone diritto,  non sempre usufruiscono, per mancanza di informazioni, di tali benefit finanziari. Non si può sottacere, infine, la continua ed estenuante lotta, che l’utente è costretto ad ingaggiare, per vedere riconosciuto un proprio diritto, sempre messo in discussione, in un gioco di ridimensionamento del proprio problema da parte della commissione competente, e quasi mai in prima istanza».

«E’ vergognoso – conclude Ardolino – che si creino artatamente così tanti disagi a danno dei cittadini. Un atteggiamento che appare a dir poco sospetto, se si considera che la reiterata convocazione della commissione comporta l’erogazione di gettoni di presenza per i componenti l’organismo. Da questi professionisti, a servizio del pubblico, ci si aspetta professionalità e non insensibilità nei confronti delle patologie e delle difficili situazioni che tante persone sono costrette a vivere. Attenzione rigorosa nell’espletamento della propria funzione, ma non artificiosi ed oltraggiosi ostacoli nella verifica della sussistenza delle condizioni previste dalla legge, per il riconoscimento di un diritto. Nulla conta, poi, se in passato si siano riscontrati, per quel che si sostiene, troppi casi di riconoscimento dell’invalidità civile, senza requisiti. A risponderne debbono essere i responsabili, non altri. Chiediamo pertanto che l’apposita commissione svolga il proprio compito istituzionale con correttezza ed efficienza. D’ora in poi, ogni eventuale forzatura sarà denunciata all’autorità giudiziaria e verranno avanzate richieste di risarcimento civile, anche per la ritardata approvazione delle pratiche. Per tali ragioni, sollecitiamo il direttore generale dell’Asl, Maria Morgante, a verificare con scrupolosità e continuità quanto succede e alla Procura della Repubblica di Avellino a vigilare sulle possibili violazioni delle norme e sulla correttezza delle procedure attuate».

Attualità

Elezioni, Sottosegretario all’Interno Carlo SIBILIA (M5S):”Non è il momento di ipocrisie e opacità, chi dice di fidarsi di Conte prenda una posizione chiara sul voto”

Pubblicato

-

“Giuseppe Conte è il Presidente del MoVimento 5 Stelle: a chi oggi dice “mi fido di Conte” chiedo di prendere posizione chiara sul voto del 25 settembre 2022. Cosa devono fare i cittadini? Votare il Movimento 5 Stelle, la Meloni, Letta? O astenersi favorendo i partiti? Siate chiari. Siate chiari oggi, non quando vi fa più comodo. Perché il Movimento 5 Stelle deve andare a testa alta a spiegare le cose che ha fatto e quelle che non ha fatto perché non glielo hanno permesso. Non c’è spazio per ipocrisie e balletti ipocriti”.

Continua a leggere

Attualità

Maltempo, istituito in Provincia un Tavolo Permanente per l’Emergenza

Pubblicato

-

presidente Buonopane: “Vogliamo fornire il massimo supporto ai Comuni”

Il presidente della Provincia, Rizieri Buonopane, ha scritto a tutti i sindaci irpini per confermare il supporto dell’Ente ai Comuni che si trovano a registrare problemi causati dal maltempo. In Provincia è stato istituito un Tavolo Permanente per l’Emergenza Maltempo, proprio al fine di fornire supporto alle Amministrazioni Comunali che ne facciano richiesta.

“Già dalla serata di martedì, 9 agosto 2022 – evidenzia il presidente Buonopane – l’Ente si è attivato per alcuni interventi. La Provincia è pronta a fare altrettanto, qualora si dovesse presentare l’esigenza in qualsiasi zona del territorio irpino. Eventuali richieste di supporto vanno inviate a info@pec.provincia.avellino.it. Con alcuni sindaci sono costantemente in contatto per verificare la situazione, dopo le devastanti piogge di ieri. Ribadisco solidarietà e vicinanza alla comunità di Monteforte Irpino e a tutti i cittadini che si trovano a fare i conti con i disagi determinati dal violento nubifragio”.

Continua a leggere

Attualità

Covid in Irpinia-Oggi 389 persone positive in provincia

Pubblicato

-

Su 1.738 tamponi somministrati in provincia di Avellino, sia antigenici che molecolari, sono risultate positive al COVID 389 persone. Lo comunica l’Asl di Avellino:

– 2, residenti nel comune di Aiello del Sabato;
– 4, residenti nel comune di Altavilla Irpina;
– 2, residenti nel comune di Andretta;
– 13, residenti nel comune di Ariano Irpino;
– 10, residenti nel comune di Atripalda;
– 9, residenti nel comune di Avella;
– 59, residenti nel comune di Avellino;
– 3, residenti nel comune di Bagnoli Irpino;
– 6, residenti nel comune di Baiano;
– 6, residenti nel comune di Bisaccia;
– 1, residente nel comune di Calabritto;
– 9, residenti nel comune di Calitri;
– 3, residenti nel comune di Candida;
– 2, residenti nel comune di Caposele;
– 4, residenti nel comune di Capriglia Irpina;
– 2, residenti nel comune di Cassano Irpino;
– 3, residenti nel comune di Castelfranci;
– 2, residenti nel comune di Castelvetere sul Calore;
– 6, residenti nel comune di Cervinara;
– 3, residenti nel comune di Chiusano di San Domenico;
– 3, residenti nel comune di Contrada;
– 1, residente nel comune di Conza della Campania;
– 2, residenti nel comune di Flumeri;
– 4, residenti nel comune di Fontanarosa;
– 3, residenti nel comune di Forino;
– 9, residenti nel comune di Frigento;
– 2, residenti nel comune di Gesualdo;
– 7, residenti nel comune di Grottaminarda;
– 1, residente nel comune di Guardia Lombardi;
– 3, residenti nel comune di Lacedonia;
– 3, residenti nel comune di Lauro;
– 3, residenti nel comune di Lioni;
– 4, residenti nel comune di Manocalzati;
– 1, residente nel comune di Marzano di Nola;
– 1, residente nel comune di Melito Irpino;
– 8, residenti nel comune di Mercogliano;
– 7, residenti nel comune di Mirabella Eclano;
– 2, residenti nel comune di Montecalvo Irpino;
– 6, residenti nel comune di Montefalcione;
– 9, residenti nel comune di Monteforte Irpino;
– 1, residente nel comune di Montefredane;
– 1, residente nel comune di Montefusco;
– 2, residenti nel comune di Montella;
– 5, residenti nel comune di Montemarano;
– 7, residenti nel comune di Montemiletto;
– 1, residente nel comune di Monteverde;
– 13, residenti nel comune di Montoro;
– 2, residenti nel comune di Moschiano;
– 5, residenti nel comune di Mugnano del Cardinale;
– 2, residenti nel comune di Nusco;
– 3, residenti nel comune di Ospedaletto D’Alpinolo;
– 6, residenti nel comune di Pago del Vallo di Lauro;
– 2, residenti nel comune di Paternopoli;
– 2, residenti nel comune di Pietradefusi;
– 6, residenti nel comune di Pietrastornina;
– 3, residenti nel comune di Pratola Serra;
– 2, residenti nel comune di Quadrelle;
– 1, residente nel comune di Quindici;
– 1, residente nel comune di Rocca San Felice;
– 2, residenti nel comune di Rotondi;
– 1, residente nel comune di San Mango sul Calore;
– 3, residenti nel comune di San Martino Valle Caudina;
– 2, residenti nel comune di San Nicola Baronia;
– 3, residenti nel comune di San Potito Ultra;
– 1, residente nel comune di San Sossio Baronia,
– 1, residente nel comune di Santa Lucia;
– 1, residente nel comune di Sant’Andrea di Conza;
– 1, residente nel comune di Sant’Angelo a Scala;
– 3, residenti nel comune di Sant’Angelo dei Lombardi;
– 1, residente nel comune di Savignano Irpino;
– 4, residenti nel comune di Scampitella;
– 6, residenti nel comune di Serino;
– 1, residente nel comune di Sirignano;
– 5, residenti nel comune di Solofra;
– 2, residenti nel comune di Sorbo Serpico;
– 3, residenti nel comune di Sperone;
– 2, residenti nel comune di Sturno;
– 2, residenti nel comune di Summonte;
– 2, residenti nel comune di Taurano;
– 5, residenti nel comune di Taurasi;
– 1, residente nel comune di Teora;
– 1, residente nel comune di Torrioni;
– 2, residenti nel comune di Trevico;
– 7, residenti nel comune di Vallata;
– 1, residente nel comune di Vallesaccarda;
– 3, residenti nel comune di Venticano;
– 2, residenti nel comune di Villamaina;
– 1, residente nel comune di Villanova del Battista;
– 27 residenti nel comune di Volturara Irpina.

Continua a leggere
Advertisement

Più letti