Mettiti in comunicazione con noi

Attualità

Storia di un successo: il dono di aver lasciato una traccia

Grazia Vallone

Pubblicato

-

Ti svegli una mattina, dopo aver tergiversato se accendere il telefono oppure rimandare a dopo, finalmente lo accendi e ti accorgi che hai un po’ di messaggi su Whatsapp. Apri la chat e scopri che chi ti scrive è un tuo alunno dello scorso anno. Apri incuriosita, ti si mostrano le foto di tre arnie e lui che ti scrive: “Prof buonasera, come va tutto bene? È da tanto che non vi scrivo allora ho deciso di condividere con voi qualche foto dei miei tre alveari”; poi la seconda foto con un nugolo di api distribuite su una parte della rete e intorno all’ape regina come mi spiega la didascalia. Ancora un’altra foto, quella della cassa centrale, con un grappolo di api dal colore diverso delle precedenti intorno alla loro regina e una terza foto con un assembramento più rado, ma della stessa natura: api brulicanti intorno alla regina. Alle mie parole di felicità per la condivisione del successo, mi giunge pronto il messaggio che era un “traguardo” che mi doveva necessariamente essere mostrato. Non è stato un messaggio qualunque, scaturito da un’occasione canonica: auguri natalizi o pasquali, ma ha un altro tenore. Guardo le foto con emozione e sento dentro di me, che si realizza il sogno di ogni docente: aver lasciato una traccia, aver creato un legame, aver stabilito una connessione indelebile e allora pensi che quello è un successo, perché il tuo ex alunno si è ricordato di te e ha sentito che poteva condividere il suo obiettivo raggiunto. Ho pensato che fosse un dono. La vera morale di questa storia, però, è il successo del ragazzo che dalla curiosità infantile per il mondo, dallo stupore per il microcosmo che gli cammina tra i piedi e che sentiva più vicino da bambino, li ha trasformati in desiderio di ricerca, di studio, di applicazione, di capacità. Curiosità e stupore che si trasformano in desiderio, in pulsione, in crescita emotiva che si appella all’intelligenza e sviluppa strategie, raccoglie dati, elabora informazioni e applica procedure per raggiungere un obiettivo. Complimenti Gaetano, è così se si fa, è così che è andato avanti il mondo, è così che si cresce e si diventa qualcuno perché è l’unico vero modo per arrivare al successo: conoscere se stesso, i propri limiti, sperimentarsi nelle cose per conquistarle. Buona fortuna

Advertisement
Clicca per commentare

Attualità

Altavilla-Avellino e ritorno: odissea di un viaggio infinito, tra tagli e distanziamento

Giuseppina Buscaino

Pubblicato

-

Ogni giorno sono costretta a recarmi da Altavilla ad Avellino in pullman, ma a causa del distanziamento sociale, dopo 14 persone non può salire più nessuno e se si resta a terra, per il prossimo bisogna attendere ben tre ore: vi sembra normale? (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Centro Destra unito per vincere le prossime amministrative

redazione

Pubblicato

-

Il triste momento storico dovuto alle crisi sanitarie ed economiche che stiamo vivendo,richiama l’attenzione alla maggiore responsabilità tra le forze politiche. In quest’ottica lo scorso venerdì 29 maggio si sono riuniti i rappresentanti dei partiti del centro destraarianese quali Forza Italia, Fratelli d’Italia, Lega e Orizzonti Popolari.
La ritrovata unità nella naturale coalizione dei suddetti partiti, segue la linea delle compagini nazionali e regionali che si oppongono nettamente ai Governi della sinistra presieduti rispettivamente da Giuseppe Conte e Vincenzo De Luca. In vista delle prossime elezioni amministrative ad Ariano Irpino, il nuovo progetto unitario di centro destra si propone di rimanere aperto a tutti i movimenti civici che vorranno cooperare al raggiungimento dell’intento di amministrare la città per i prossimi cinque anni. Seguiranno nelle prossime settimane iniziative tese ad alimentare
il dibattito e raccogliere contributi sugli obiettivi programmatici da sottoporre all’elettorato, le quali precederanno la ponderata scelta del candidato Sindaco. Il nome del candidato alla massima carica cittadina sarà innanzitutto espressione di coesione ma anche di diligenza ed oculatezza nel saper affrontare con serenità e preparazione le difficoltà amministrative dovute al grave momento che la nostra città è chiamata a dover fronteggiare. (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Dov’erano gli alti rappresentanti delle istituzioni regionali quando Ariano era in ginocchio?

redazione

Pubblicato

-

Avrebbero dovuto visitare l’Ospedale di Ariano e la RSA due mesi fa, per capire cosa servisse alla città”, – dichiara Generoso Maraia, deputato del Movimento 5 Stelle che definisce – “De Luca e i Consiglieri regionali che presentano il conto sui test e sulla Zona Franca Urbana, semplicemente ridicoli”. (altro…)

Continua a leggere

Più letti