Mettiti in comunicazione con noi

Attualità

Storia di un successo: il dono di aver lasciato una traccia

Grazia Vallone

Pubblicato

-

Ti svegli una mattina, dopo aver tergiversato se accendere il telefono oppure rimandare a dopo, finalmente lo accendi e ti accorgi che hai un po’ di messaggi su Whatsapp. Apri la chat e scopri che chi ti scrive è un tuo alunno dello scorso anno. Apri incuriosita, ti si mostrano le foto di tre arnie e lui che ti scrive: “Prof buonasera, come va tutto bene? È da tanto che non vi scrivo allora ho deciso di condividere con voi qualche foto dei miei tre alveari”; poi la seconda foto con un nugolo di api distribuite su una parte della rete e intorno all’ape regina come mi spiega la didascalia. Ancora un’altra foto, quella della cassa centrale, con un grappolo di api dal colore diverso delle precedenti intorno alla loro regina e una terza foto con un assembramento più rado, ma della stessa natura: api brulicanti intorno alla regina. Alle mie parole di felicità per la condivisione del successo, mi giunge pronto il messaggio che era un “traguardo” che mi doveva necessariamente essere mostrato. Non è stato un messaggio qualunque, scaturito da un’occasione canonica: auguri natalizi o pasquali, ma ha un altro tenore. Guardo le foto con emozione e sento dentro di me, che si realizza il sogno di ogni docente: aver lasciato una traccia, aver creato un legame, aver stabilito una connessione indelebile e allora pensi che quello è un successo, perché il tuo ex alunno si è ricordato di te e ha sentito che poteva condividere il suo obiettivo raggiunto. Ho pensato che fosse un dono. La vera morale di questa storia, però, è il successo del ragazzo che dalla curiosità infantile per il mondo, dallo stupore per il microcosmo che gli cammina tra i piedi e che sentiva più vicino da bambino, li ha trasformati in desiderio di ricerca, di studio, di applicazione, di capacità. Curiosità e stupore che si trasformano in desiderio, in pulsione, in crescita emotiva che si appella all’intelligenza e sviluppa strategie, raccoglie dati, elabora informazioni e applica procedure per raggiungere un obiettivo. Complimenti Gaetano, è così se si fa, è così che è andato avanti il mondo, è così che si cresce e si diventa qualcuno perché è l’unico vero modo per arrivare al successo: conoscere se stesso, i propri limiti, sperimentarsi nelle cose per conquistarle. Buona fortuna

Advertisement
Clicca per commentare

Attualità

Elezioni Regionali – Le urne hanno deciso

Federico Barbieri

Pubblicato

-

La competizione elettorale disegnata, condizionata dalla Covid19, ha dato responsi che hanno fatto gioire, hanno prodotto rabbia, delusione, sconforto. Ha indotto riflessioni, dando la stura a un numero ridotto di telefonate, rispetto all’acme del reperimento consenso. (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Stipendi in tempo di Covid-19

Federico Barbieri

Pubblicato

-

La maggiori testate giornalistiche, cavalcando la notizia, sbandierano l’aumento dello stipendio che il successore di Tito Boeri (ex Presidente INPS) si sarebbe determinato. Abbiamo spulciato al riguardo incrociando vari Decreti. Cercando di fare un minimo di cronistoria. (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Emergenza Covid19 – Altri quattro casi in provincia di Avellino

redazione

Pubblicato

-

L’Azienda Sanitaria Locale di Avellino comunica che sono risultati positivi al Covid-19 i tamponi naso-faringei di quattro persone residenti in Irpinia, appartenenti a quattro comuni diversi. (altro…)

Continua a leggere

Più letti