Mettiti in comunicazione con noi

Attualità

Stanziati dalla Regione 25 milioni di euro per artigiani, commercianti e ambulanti. Ieri la presentazione alla Camera di Commercio di Avellino

redazione

Pubblicato

-

E’ stata presentata ieri presso la Camera di Commercio di Avellino la nuova misura di finanziamento  della Regione Campania a favore degli artigiani, commercianti ed ambulanti operanti sul territorio regionale. Alla presenza del presidente della Regione Vincenzo De Luca, ha aperto la discussione Oreste La Stella in qualità di Presidente della Camera di Commercio di Avellino, il quale ha illustrato i dettagli di questa importante misura a favore degli operatori del commercio della nostra regione. Oltre a De Luca, in sala erano presenti anche l’assessore alle Attività Produttive e Ricerca Scientifica della Regione, Antonio Marchiello e il dirigente di Sviluppo Campania Sergio Tanga. Per la misura sono stati destinati 25 milioni di euro di cui 10 milioni per aiuti alle Piccole e Medie Imprese operanti nel settore dell’artigianato per introdurre soluzioni innovative, acquisire attrezzature e migliorare i sistemi di gestione, 10 milioni di Euro nel settore del commercio per adottare soluzioni digitali in grado di ampliare l’offerta commerciale e 5 milioni di euro nel settore del commercio ambulante per aggiornare il parco autoveicoli ed innovare le dotazioni strumentali. Le agevolazioni che riguardano le medie e piccole imprese artigiane prevedono un contributo a fondo perduto fino ad un importo massimo di 25mila euro (max 50% del totale delle spese ammissibili del programma di spesa). Lo stesso vale per le micro e piccole imprese del commercio ambulante. Discorso differente per le micro e piccole imprese commerciali dove le agevolazioni prevedono un contributo a fondo perduto  fino ad un importo massimo di 25mila euro (max 50% del totale delle spese ammissibili del programma di spesa)mentre per le aggregazioni di imprese, fino ad un importo massimo di 175mila euro (max 70% del totale delle spese ammissibili del programma di spesa). Nel corso dell’incontro il presidente De Luca ha dichiarato:”Abbiamo promosso misure importantissime, veniamo da un decennio di crisi pesante e non abbiamo ancora recuperato il livello di consumi che avevamo 10 anni fa. Il commercio ne ha risentito fortemente dunque era doveroso dare una mano ai nostri operatori. Parliamo di attività imprenditoriali che garantiscono un numero straordinario di occupati quindi abbiamo un interesse in più a valorizzare questo comparto produttivo. Il Reddito di Cittadinanza non ha promosso le Politiche Lavorative, alcuni comparti hanno perso forza-lavoro soprattutto se si parla di stagionali”.

Attualità

Emergenza Covid19 – Altri sette casi di positività in Irpinia

redazione

Pubblicato

-

L’Asl di Avellino ha comunicato la positività al Coronavirus di altre sette persone residenti in Irpinia. (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Concorso di”Primario di Chirurgia Generale all’ospedale di Ariano”-Il Tribunale di Benevento ha dichiarato illegittima la selezione

redazione

Pubblicato

-

Il tribunale di Benevento ha dichiarato illegittima la selezione del primario di chirurgia generale dell’Ospedale di Ariano Irpino indetta dalla Asl di Avellino nel 2018, accogliendo il ricorso presentato da uno dei candidati non selezionato, già primario facente funzioni di quel reparto, Carmine Grasso. La nomina del nuovo primario è avvenuta in via fiduciaria da parte del Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria Locale di Avellino, Maria Morgante, sulla base del punteggio attribuito da una commissione di dirigenti su una rosa di tre candidati. Ma proprio l’assegnazione del punteggio è stata dichiarata dal giudice del lavoro “in contrasto con i principi di buona fede e correttezza“.

(altro…)

Continua a leggere

Attualità

Emergenza Covid19 – Nuove restrizioni in Campania con l’ordinanza di De Luca

redazione

Pubblicato

-

Il governatore Vincenzo De Luca, preso atto dell’aumentare di casi positivi con un record negativo fissato al 28 settembre con 295 positività, ha deciso di aumentare le restrizioni con l’ordinanza n.75, la quale con decorrenza immediata e fino al 7 ottobre 2020, salvo ulteriori modifiche in conseguenza dell’andamento della situazione epidemiologica quotidianamente rilevata vedrà nuovamente aumentare le restrizioni al normale andamento della vita quotidiana. (altro…)

Continua a leggere

Più letti