Mettiti in comunicazione con noi

Attualità

San Valentino, un business per centinaia di aziende dell’Arianese

redazione

Pubblicato

-

Il migliore regalo di San Valentino per le coppie italiane? Una piacevole cena a due al ristorante. Lo confermano i dati dell’Ufficio Studi Fipe – Federazione Italiana Pubblici Esercizi, della Confcommercio,che anche per quest’anno mostrano un trend positivo. Saranno infatti circa 5,5 milioni gli italiani (in crescita dello 0,6% rispetto al 2019) che sceglieranno di trascorrere in relax la sera del 14 febbraio, cenando in uno dei 110.000 ristoranti aperti. Segno positivo anche per quanto riguarda la spesa complessiva, che dai 227 milioni dello scorso anno passa ai 232 milioni del 2020, con una crescita del 2,5%. Sul territorio italiano un ristorante su due prevede, in varie modalità, proposte ad hoc per la serata, in particolare in due terzi dei casi ci sarà un menù dedicato ad un prezzo medio di 35 euro.

Tra dolci, fiori, regali e ristoranti, sono iniziati i giorni del business di San Valentino e secondo Confcommercio Ascom Ariano sono oltre 2mila le imprese legate a questa festa attive in Irpinia, in crescita dell’1,8% in un anno. Si tratta per lo più di ristoranti, fioristi e negozi di preziosi. Imprese che danno lavoro a 6mila addetti e nei settori dei regali hanno un business giornaliero di circa 1 milione di euro a livello provinciale.

Ariano Irpino ha un ruolo di primo piano. Nella città del Tricolle, infatti, stando ai dati del registro imprese, le aziende interessate dalla festa per gli innamorati erano a fine 2019 ben 138, il 2,8% in più del 2018. A fare la parte del leone il settore della ristorazione (70 attività), quindi le imprese del commercio al dettaglio di fiori e piante (8), il commercio al dettaglio di orologi e gioielli (10), il commercio di articoli da regalo e per fumatori (16) e infine il commercio al dettaglio di torte, dolciumi, confetterie (34 unità).
Dati significativi, che pongono la città di Ariano al primo posto nella graduatoria provinciale per numero di imprese attive nel settore con un incidenza del 2,5% sul totale delle aziende iscritte alla Camera di Commercio di Avellino.

Anche quest’anno, per la festa di San Valentino, i ristoranti e gli agriturismo arianesi saranno sold-out , soprattutto grazie alla presenza di giovani coppie provenienti dai comuni limitrofi che apprezzano l’offerta gastronomica abbinata al divertimento. Un vero e proprio attestato di stima e fiducia per i ristoratori da parte dei clienti – dice – che apprezzano molto una offerta ricca di servizi di qualità ».

Attualità

Emergenza Covid19 – Altri sette casi di positività in Irpinia

redazione

Pubblicato

-

L’Asl di Avellino ha comunicato la positività al Coronavirus di altre sette persone residenti in Irpinia. (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Concorso di”Primario di Chirurgia Generale all’ospedale di Ariano”-Il Tribunale di Benevento ha dichiarato illegittima la selezione

redazione

Pubblicato

-

Il tribunale di Benevento ha dichiarato illegittima la selezione del primario di chirurgia generale dell’Ospedale di Ariano Irpino indetta dalla Asl di Avellino nel 2018, accogliendo il ricorso presentato da uno dei candidati non selezionato, già primario facente funzioni di quel reparto, Carmine Grasso. La nomina del nuovo primario è avvenuta in via fiduciaria da parte del Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria Locale di Avellino, Maria Morgante, sulla base del punteggio attribuito da una commissione di dirigenti su una rosa di tre candidati. Ma proprio l’assegnazione del punteggio è stata dichiarata dal giudice del lavoro “in contrasto con i principi di buona fede e correttezza“.

(altro…)

Continua a leggere

Attualità

Emergenza Covid19 – Nuove restrizioni in Campania con l’ordinanza di De Luca

redazione

Pubblicato

-

Il governatore Vincenzo De Luca, preso atto dell’aumentare di casi positivi con un record negativo fissato al 28 settembre con 295 positività, ha deciso di aumentare le restrizioni con l’ordinanza n.75, la quale con decorrenza immediata e fino al 7 ottobre 2020, salvo ulteriori modifiche in conseguenza dell’andamento della situazione epidemiologica quotidianamente rilevata vedrà nuovamente aumentare le restrizioni al normale andamento della vita quotidiana. (altro…)

Continua a leggere

Più letti