Mettiti in comunicazione con noi

Attualità

Rete civica defibrillatori – Approvato e finanziato il progetto presentato dalla Panacea onlus.

redazione

Pubblicato

-

Da Panacea riceviamo e pubblichiamo:

Il progetto dal titolo “ RCD , Rete Civica Defibrillatori della città di Ariano Irpino” presentato dall’ Associazione di volontariato Panacea Onlus di Ariano Irpino rientra tra gli 808 progetti approvati in Italia e finanziati dall’Otto per mille Tavola Valdese Anno 2015. Partner del progetto sono l’Associazione Sant’Ottone Frangipane Onlus, l’Azienda pubblica di Servizi alla Persona “Istituto Assistenza Francesco Capezzuto” , la Coop. Sociale Magnolia di Ariano Irpino.Grande soddisfazione esprime la Presidente dell’Associazione Panacea Ersilia Sfarzo che dichiara ; “ Quando si lavora in rete si ottengono i risultati , ringrazio i progettisti Pasqualino Molinario e Gaetano Aino di Panacea e Maurizio Lo Conte dell’Istituto Capezzuto , il Presidente dell’Associazione Sant’Ottone Frangipane, Agostino Martone , il Presidente dell’Istituto Capezzuto Antonio Caso ed il presidente della Cooperativa Magnolia per la collaborazione”.L’obiettivo del progetto , spiega Pasqualino Molinario è quello di creare una rete di defibrillatori semiautomatici esterni ( DAE) nel territorio arianese in modo da prevenire la morte improvvisa e di salvaguardare la salute dei cittadini che possono essere colpiti da Arresto Cardio-circolatorio .

I casi di morte improvvisa colpiscono una persona ogni mille abitanti ed anche ad Ariano Irpino , purtroppo , negli ultimi anni si sono verificati casi di morte improvvisa che hanno interessato anche soggetti giovani. Va tenuto presente che le possibilità di salvare una persona in arresto cardio respiratorio, con conseguente danneggiamento del cervello diminuiscono del 10% ogni minuto perso. Abbiamo studiato il territorio di Ariano Irpino , mappato le aeree dove poter installare defibrillatori semiautomatici ed individuato un percorso formativo teorico-pratico ( patentino BLSD ) per abilitare persone che possano attuare le prime manovre di rianimazione cardiopolmonare di base ( massaggio cardiaco e ventilazione ) con l’uso del DAE , sempre in collaborazione con la Centrale Operativa 118 , in attesa dei soccorsi avanzati del 118 che completano la cosiddetta catena della sopravvivenza . Il progetto una volta ultimato , prevede il posizionamento di cinque defibrillatori sul territorio del Comune di Ariano Irpino in posizioni strategiche e la formazione di cento persone ; con il primo finanziamento assegnato, installeremo un primo defibrillatore e formeremo un primo gruppo di persone . La città di Ariano Irpino che ha in dotazione già due Defibrillatori semiautomatici installati nelle strutture sportive del Palazzetto dello Sport del Piano di Zona e Campo Sportivo “ Silvio Renzulli “ donati dalle Associazioni Panacea e Dovos diventa così sempre più cardioprotetta” .

Advertisement
Clicca per commentare

Attualità

Emergenza Covid in Irpinia-83 persone positive in provincia, 14 casi ad Avellino

redazione

Pubblicato

-

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 1.189 tamponi effettuati sono risultate positive al COVID  83 persone:

(altro…)

Continua a leggere

Attualità

Petitto incontra il Governatore De Luca:”L’Irpinia al centro dei nostri discorsi”

redazione

Pubblicato

-

L’Irpinia al centro del mio incontro con il (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Documento Hirpinia – L’Area Vasta segue la linea del Sindaco Franza

redazione

Pubblicato

-

L’Assemblea dei Comuni  in data 16/04/2021 ha approvatoall’unanimità il Documento Hirpinia avanzato dal Sindaco Franza, che sintetizza il percorso di lavoro e i contenuti generali che i Comuni interessati dalla realizzazione del lotto Apice-Orsara della linea ad Alta Velocità di Rete (AVR) Napoli-Bari, intendono intraprendere congiuntamente. (altro…)

Continua a leggere

Più letti