Mettiti in comunicazione con noi

Attualità

Questione Tributi – La Vita:”La società Municipia ha continuato a svolgere un’attività vietata dal governo nazionale”

redazione

Pubblicato

-

Giovanni La Vita, consigliere di opposizione, ha lanciato attraverso Facebook un avviso ai contribuenti, per segnalare la condotta della società Municipia Spa, concessionaria dei tributi del comune, la quale non ha rispettato quanto previsto dal Decreto “Cura Italia”(DL 18/2020) in materia di recupero coattivo per le entrate locali. Di seguito l’intervento del consigliere La Vita:

“Avviso ai contribuenti. Come già anticipato nell’ interrogazione presentata oltre un mese fa (al momento senza risposte ufficiali) la società concessionaria dei tributi locali Municipia, contravvenendo alle disposizioni normative contenute nel decreto cura Italia(dl 18/2020), ha dato corso alle procedure di recupero coattivo che erano inibite agli enti locali, vigendo la sospensione di legge. Nel periodo più critico della seconda ondata della pandemia, Municipia ha continuato a svolgere un’ attività vietata dal governo nazionale nonostante la nostra denuncia pubblica e l’ intervento dell’ assessore al ramo, solo in minima parte risolutivo della questione. Due giorni fa il governo ha chiarito che i comuni possono tornare ad adottare i fermi dei veicoli ribadendo l’ illegittimità delle procedure di iscrizione eseguite durante il periodo marzo dicembre 2020. A questo punto la commissione affari generali, di cui sono componente, ha avviato un’ istruttoria che vuole essere un’ approfondita indagine sui rapporti dell’ ente impositore con la concessionaria e di quest’ ultima con l’ utenza, la quale è stata maltrattata anche dall’ ufficio periferico (in taluni casi i concittadini non hanno ottenuto la cancellazione del fermo dopo aver pagato l’ intero importo contenuto nel preavviso!). L’ istruttoria in corso consente di acquisire ulteriori documenti e informazioni da parte dei nostri concittadini, sicuramente utili all’ attuale disamina che si concluderà con le determinazioni del consiglio comunale. Sorprende non poco che le altre concessionarie da noi interpellate abbiano sospeso le attività di recupero nel periodo marzo/dicembre (siamo in possesso degli avvisi) e la nostra abbia fatto il contrario, addirittura chiedendo e ottenendo dall’ amministrazione, proprio in questo contesto, l’ulteriore somma di euro 7474,00 per la postalizzazione(imbustare i plichi!) degli avvisi preparati dagli uffici(v. determina n274 del 30.12.2020_ Area Finanziaria a firma dell’ex dirigente Ruzza). Un Regalo PER LA MERITORIA ATTIVITA’ della concessionaria durante la pandemia. COMPLIMENTI”.

 

Attualità

Emergenza Covid in Irpinia-Oggi 30 persone positive in provincia, ecco dove

redazione

Pubblicato

-

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 1.105 tamponi effettuati sono risultate positive al COVID 30 persone: (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Emergenza Covid Ariano – Medico del Pronto Soccorso positivo al Covid19

redazione

Pubblicato

-

Un medico del Pronto Soccorso di Ariano Irpino è risultato positivo al covid-19 ed è in isolamento domiciliare.  (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Convocato il Consiglio Comunale, in modalità videoconferenza per il prossimo 20 gennaio

redazione

Pubblicato

-

Il presidente del consiglio comunale, Luca Orsogna, ha convocato la massima assise cittadina per il giorno 20 (altro…)

Continua a leggere

Più letti