Mettiti in comunicazione con noi

Attualità

Questione AMU – Di Lillo FILT-CGIL:”Cercare il dialogo con l’A.I.R”

redazione

Pubblicato

-

Alessandro Di Lillo della FILT-CGIL interviene sulla questione AMU. Queste le sue dichiarazioni:

“Siamo ormai alle ultime battute dopo anni di incontri dove si sono ipotizzate tante soluzioni di salvataggio per l’AMU, ma a tutt’oggi dobbiamo rilevare che l’unica soluzione reale è quella di mettere ulteriormente le mani nelle tasche del personale che già da anni non prende la paga accessoria  e lavora in condizioni di difficoltà pur di assicurare il servizio ai cittadini.

Che dire, in tempi non sospetti la mia proposta – spiega  Alessandro Di Lillo R.S.U. eletto nella lista FILT CGIL – è stata quella di cercare il dialogo con l’A.I.R. (azienda leader nel settore).

Oggi vediamo effettivamente che tale azienda nonostante la crisi del settore tende ad espandere e non a contrarsi nel perimetro provinciale,  questo sicuramente è sinonimo di alta capacità manageriale e alla lungimiranza della sigla sindacale a cui appartengo, questo quello che serve, allora la proposta arriva spontanea APRIAMO ALL’A.I.R. per la cessione dell’A.M.U.

Con la gestione da parte dell’A.I.R. si potrà ottimizzare in poco tempo il trasporto dell’intera area dell’arianese razionalizzando le corse in sovrapposizione fra le due aziende,utilizzando al meglio il personale, abbattendo costi  di esercizio ed elevando la produttività, cosi garantendo servizi di qualità, e garantendo i livelli occupazionali che a quanto pare né  l’azienda nè il socio unico oggi sono più in grado di assicurare.

A suo tempo fui attaccato da altre sigle sindacali che tuonarono che cosi facendo i lavoratori avrebbero pagato un prezzo altissimo, ma a distanza di qualche anno il tempo mi da ragione poiché oggi se non ci avviamo a risolvere la questionein questo senso, rischiamo veramente di trovarci di fronte ad un bollettino di guerra, con un Socio unico incapace di gestire una situazione già fallimentare dovuta alla cattive gestione dei vari consigli di amministrazione succeduti negli anni fino ad arrivare ad oggi ad un azienda amministrata, a mio avviso, in modo aberrante, senza la minima idea del significato di relazioni industriali con le parti sociali, applicando in modo errato anche le più elementari norme che regolano il trasporto pubblico. 

Questo è l’allarme/appello al buon senso di tutti, ora è tempo di decisioni giuste e celeri altrimenti rischiamo solo altri tagli all’utenza ed al personale senza  portare soluzioni  una problematica difficile e scottante”.

 

Advertisement
Clicca per commentare

Attualità

MARAIA(M5S): INTERPELLANZA URGENTE SU AUTOSTRADE E PONTE MORANDI!

redazione

Pubblicato

-

Oggi ho presentato un’interpellanza urgente,insieme alla collega commissione Trasporti Carmela Grippa,al (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Emergenza Covid in Irpinia-79 persone positive in provincia, 16 casi ad Avellino

redazione

Pubblicato

-

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 1.337 tamponi effettuati sono risultate positive al COVID 79 persone: (altro…)

Continua a leggere

Attualità

“Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, una seduta di Consiglio Provinciale allargata alla presenza di tutti i sindaci”. L’iniziativa del presidente Biancardi

redazione

Pubblicato

-

L’attività dell’amministrazione provinciale per redigere una proposta complessiva dell’Irpinia per il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza prosegue senza sosta. L’ente ha costituito un servizio specifico per le Politiche Europee. Dallo scorso 17 febbraio, sta raccogliendo l’adesione e i progetti dei singoli Comuni che sono stati invitati a partecipare. Questo percorso fa seguito alla fase d’ascolto promossa dal presidente Domenico Biancardi nei mesi scorsi. Agli uffici della Provincia sono anche arrivate proposte da parte di associazioni ed Enti Parco. Di pari passo, sta andando avanti il lavoro di approfondimento da parte dello stesso presidente Biancardi, con i consiglieri provinciali e i tecnici. (altro…)

Continua a leggere

Più letti