Mettiti in comunicazione con noi

Attualità

Provincia -Fondazione Sistema Irpinia, si lavora per il completamento delle sedi e della piattaforma digitale

redazione

Pubblicato

-

La Fondazione Sistema Irpinia ha acquisito la personalità giuridica mediante il riconoscimento determinato dall’iscrizione nel Registro Prefettizio. Il Prefetto Paola Spena ha firmato il provvedimento che rappresenta un altro importante tassello del progetto promosso dalla Provincia.

Nei prossimi giorni è previsto un nuovo incontro operativo per definire altri dettagli della piattaforma digitale che raccoglie i dati relativi al patrimonio storico, artistico, culturale, architettonico e ambientale dei 118 Comuni dell’Irpinia. L’intera banca dati, che sarà costantemente aggiornata, è in via di completamento. Si stanno sollecitando alcune amministrazioni comunali che ancora non hanno fornito le indicazioni richieste dall’Ente.

Si lavora anche per l’allestimento delle sedi di Sistema Irpinia Point, dove sarà possibile attingere tutte le informazioni relativamente ai 26 Distretti Culturali e ai territori che vi sono compresi. Sono state già individuate le sedi. Una delle quali sorgerà nella ex Galleria Esposizioni di Palazzo Caracciolo in piazza Libertà. L’intervento è già cominciato. Attenzione anche alla formazione e al miglioramento delle competenze degli operatori che saranno impegnati negli info point, attraverso percorsi specifici. La prossima settimana è in programma una riunione in Provincia tra il presidente Domenico Biancardi, i consiglieri provinciali Franco Di Cecilia e Rosanna Repole e gli uffici per stabilire le procedure finalizzate all’attivazione di tali percorsi.

Di pari passo, la Provincia e la Fondazione sono impegnate nella promozione di alcune iniziative. Il presidente Domenico Biancardi, la consigliera provinciale Rosanna Repole, la presidente della Fondazione Sistema Irpinia, Donatella Cagnazzo, il sindaco di Sant’Angelo dei Lombardi, Marco Marandino, hanno visitato la Casa di Reclusione di Sant’Angelo dei Lombardi. Una tappa che fa seguito all’incontro a Palazzo Caracciolo organizzato per avviare una rapporto di collaborazione con la struttura penitenziaria all’interno della quale vengono prodotti vini, miele, confetture, camiceria, tendaggi.

La Provincia, con la Fondazione e il Comune di Sant’Angelo dei Lombardi sta lavorando a un protocollo d’intesa con la Casa di Reclusione per una collaborazione che sostenga le iniziative dell’istituto e per nuovi progetti.

Attualità

Emergenza Covid19 – Continuano a salire i contagi in Irpinia, oggi 16 i nuovi casi, ecco dove.

redazione

Pubblicato

-

Continuano a salire i contagiati da Covid-19 in provincia di Avellino. Oggi sono risultati positivi al coronoavirus i tamponi effettuati su 16 persone, questi i comuni interessati

1 residente a Baiano, già sottoposto a test sierologico;

4 a Cervinara, di cui un rientro dall’estero e un contatto;

1 a Chiusano San Domenico, rientro dall’estero;

3 a Conza della Campania, di cui due contatti di positivo;

1 a Frigento; 1 a Grottaminarda, contatto di caso;

1 Mirabella Eclano, contatto di caso;

3 a San Martino Valle Caudina, di cui due contatti di caso;

1 a Trevico.

Continua a leggere

Attualità

Elezioni Ariano – Ariano Che Produce fuori dal Patto Civico

redazione

Pubblicato

-

Dalla lista civica “Ariano Che Produce”, riceviamo e pubblichiamo: (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Premio GUIDO DORSO” – Targa del Presidente della Repubblica Mattarella al Centro di ricerca Biogem di Ariano Irpino

redazione

Pubblicato

-

L’iniziativa – patrocinata dal Senato, dal Cnr e dall’Università di Napoli “Federico II” – è giunta
alla 41° edizione. A Palazzo Giustiniani i riconoscimenti ai nuovi “Ambasciatori del Mezzogiorno”
PREMI: AL SENATO LA CONSEGNA DEL “GUIDO DORSO”

Saranno consegnati lunedì 12 ottobre, alle ore 16, presso la sala Zuccari di palazzo Giustiniani, i
premi “Guido Dorso”, promossi dall’omonima associazione presieduta da Nicola Squitieri.
L’iniziativa – patrocinata dal Senato della Repubblica, dal Consiglio Nazionale delle Ricerche e
dall’Università degli studi di Napoli “Federico II” – segnala dal 1970 contestualmente giovani
studiosi del nostro Mezzogiorno e personalità del mondo istituzionale, economico, scientifico e
culturale che “hanno contribuito con la loro attività a sostenere le esigenze di sviluppo e di
progresso del Sud”. I riconoscimenti intendono dare sempre più visibilità all’altra faccia del Sud.
Quella efficiente, che fa profitti, che promuove iniziative vincenti. che vuole indicare quei percorsi
operosi nel mondo dell’imprenditoria, della ricerca, dell’innovazione, non un Sud delle
lamentazioni ma protagonista del suo sviluppo. Destinatari quest’anno per le varie sezioni della 41°
edizione sono: Filippo Patroni Griffi, presidente del Consiglio di Stato (istituzioni); Gaetano
Manfredi, ministro dell’Università e della Ricerca (università); Roberto Defez, direttore laboratorio
di biotecnologie microbiche dell’istituto di bioscienze e biorisorse del Cnr di Napoli (ricerca): Paolo
Scudieri, presidente Adler Pelzer Group (imprenditoria); Federico Pirro, Università di Bari
(economia); Giovanni Grasso, consigliere per la stampa e la comunicazione del Presidente della
Repubblica (giornalismo). La sezione ordinaria è stata assegnata alla dott.ssa Eva Panetti
(Università Parthenope) per il progetto di ricerca “Imprenditorialità e innovazione in Campania”.
La targa di rappresentanza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, destinata ad
una istituzione che opera per il progresso economico, sociale e culturale del Mezzogiorno, è
stata quest’anno conferita al Centro di ricerca Biogem di Ariano Irpino, presieduto da
Ortensio Zecchino.
Nel manifestare la propria soddisfazione per l’ambito riconoscimento del Capo dello Stato, il prof.
Zecchino ha tra l’altro dichiarato che: “E’ motivo di grande orgoglio per la Comunità scientifica di
Biogem ricevere, nell’ambito del Premio Dorso, la Targa del Presidente della Repubblica,
ricordando l’onore che il Presidente Mattarella ci ha fatto visitando il nostro Istituto nel settembre
del 2018. Un riconoscente pensiero va alla Associazione Guido Dorso e al suo Presidente per
l’azione di stimolazione culturale che da anni meritoriamente svolge per la crescita del
Mezzogiorno.”
La commissione giudicatrice è composta da: Giuseppe Provenzano, ministro per il Sud e la
coesione territoriale; Andrea Amatucci, presidente del comitato scientifico dell’associazione Dorso;
Massimo Inguscio, presidente del Cnr; Arturo De Vivo, rettore dell’università di Napoli “Federico
II”, Nicola Squitieri, presidente dell’associazione Dorso, e Francesco Saverio Coppola, segretario
della commissione.
Nell’albo d’onore dei vincitori del “Guido Dorso” figurano alcuni tra i più autorevoli esponenti del
mondo delle istituzioni, della ricerca, dell’economia e della cultura: da Giovanni Leone a Giorgio
Napolitano; da Renato Dulbecco a Franco Modigliani; da Antonio Marzano a Pietro Grasso; da
Pasquale Saraceno a Francesco Paolo Casavola; da Antonio D’Amato a Dominick Salvatore. Il
premio Dorso consiste in un’artistica opera in bronzo creata, in esclusiva, dallo scultore Giuseppe
Pirozzi. L’evento – che si svolgerà in sicurezza e nel rispetto delle norme anti covid – sarà trasmesso in diretta sul sito web del Senato e dell’Associazione Dorso. (altro…)

Continua a leggere

Più letti