Mettiti in comunicazione con noi

Politica

Il PSI Arianese interviene sull’ingresso di La Vita e Santosuosso nel PD :”Sulla loro scelta nessuna chiarezza”.

redazione

Pubblicato

-

Dal PSI arianese riceviamo e pubblichiamo

“Chi si aspettava che la conferenza stampa tenuta dai consiglieri comunali La Vita e Santosuosso avrebbe fornito elementi di chiarezza e certezza sulle loro scelte ed un contributo ad un nuovo e chiaro assetto politico nella nostra città ne è rimasto sconcertato. In primo luogo perché, al contrario di quanto asseriscono, le scelte operate non sono per niente chiare e poi, perché ancora meno, lo sono le motivazioni portate a sostegno di tali determinazioni. Questo almeno per tre motivi:

 

1)                Non è chiaro come e, soprattutto, quando Santosuosso intenda aderire al P.D.. In una recente intervista, ha parlato della sua intenzione di aderire al P.D. come una “linea di tendenza”. La cosa non ci meraviglia. Forse, finalmente, egli ha capito la sostanziale incompatibilità tra la sua posizione di sostenitore della giunta Gambacorta e l’adesione al P.D. e, per questo, ritiene opportuno guadagnare tempo;

 

2)                Nel giustificare la sua scelta, il consigliere La Vita fa affermato di ispirarsi al patto federativo sottoscritto tra i socialisti e democratici. Dunque, se questo è statoil suo faro politico, non comprendiamo perché, sempre vigente tale patto, abbia sostenuto alle scorse primarie SEL, né per quale ragione ha cercato approdi nella lista di Ingroia, né, ancora, perché abbia strizzato l’occhio ai grillini e, perché mai, infine, abbia snobbato la lista P.D. – P.S.I. che di quel patto era la più limpida concretizzazione. Infine, ma non ultima, non si comprende come, avendo egli a riferimento il patto federativo tra P.D. e P.S.I., si sia candidato alle scorse provinciali con SEL. Scelta che non ha certo contribuito alla vittoria diFoti candidato del P.D.;

 

3)                Il maggiore elemento di confusione è, comunque, rappresentato dagli sponsor politici intervenuti alla conferenza stampa. Si è partiti dal consigliere avellinese Festa che aspira al ruolo di dirigente del P.D. ma organizza una lista diversa dal P.D. alle provinciali, per arrivare alla consigliera Ambrosone, anche questa avellinese, campione del più puro demitismo, fino a qualche settimana fa, ma che oggi si spaccia per rinnovatrice del partito al quale ha appena aderito. Rinnovamento questo che, ovviamente, in Ariano sarebbe rappresentato dal proprio sodale La Vita, per finire col discreto Todisco rappresentante della più pura ed intransigente componente della sinistra del P.D., anche egli presente alla conferenza stampa.

 

Su quale proposta comune possano incontrarsi due illustri epigoni della democristianità nostrana e un autentico erede della tradizione comunista a noi socialisti arianesi non è dato capire. Né ci è chiaro, di conseguenza, a quale P.D. La Vita voglia aderire, né di quale rinnovamento vada cianciando.

Solo rileggendo qualche pagina di Dorso si trova una spiegazione, nulla di nuovo sotto il sole, si tratta solo di sollevare fumo con la manovella per giustificare il solito e vecchio trasformismo sempre alla ricerca di una approdo vincente.

 

Sezione PSI “Ireneo Vinciguerra”

La segretaria cittadina

Advertisement
1 Comment

Attualità

MARAIA(M5S): INTERPELLANZA URGENTE SU AUTOSTRADE E PONTE MORANDI!

redazione

Pubblicato

-

Oggi ho presentato un’interpellanza urgente,insieme alla collega commissione Trasporti Carmela Grippa,al (altro…)

Continua a leggere

Attualità

“Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, una seduta di Consiglio Provinciale allargata alla presenza di tutti i sindaci”. L’iniziativa del presidente Biancardi

redazione

Pubblicato

-

L’attività dell’amministrazione provinciale per redigere una proposta complessiva dell’Irpinia per il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza prosegue senza sosta. L’ente ha costituito un servizio specifico per le Politiche Europee. Dallo scorso 17 febbraio, sta raccogliendo l’adesione e i progetti dei singoli Comuni che sono stati invitati a partecipare. Questo percorso fa seguito alla fase d’ascolto promossa dal presidente Domenico Biancardi nei mesi scorsi. Agli uffici della Provincia sono anche arrivate proposte da parte di associazioni ed Enti Parco. Di pari passo, sta andando avanti il lavoro di approfondimento da parte dello stesso presidente Biancardi, con i consiglieri provinciali e i tecnici. (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Capozzi (M5S):”In questa amministrazione pochi decidono,gli altri devono solamente ratificare”

redazione

Pubblicato

-

Riceviamo e pubblichiamo

Complimenti al Sindaco e all’ufficio tecnico del Comune di Ariano Irpino per aver completato, nei termini previsti, la progettazione per il “RIAMMAGLIAMENTO E RAZIONALIZZAZIONE DEL TESSUTO URBANO CON INTERVENTI DI MOBILITÀ SOSTENIBILE -RIONE CARDITO“.

Peccato però, che il capogruppo del M5S in Consiglio Comunale, colui che è in attesa di ricevere la delega ai Lavori Pubblici, ha dovuto apprendere la notizia, questa mattina, dai quotidiani.

Questa è ormai una prassi consolidata, pochi decidono e gli altri devono solamente ratificare.

Nella Giunta di ieri pomeriggio per senso di responsabilità per un’opera di primaria importanza per la città, la nostra rappresentante, l’assessora Michela Cardinale, ha votato favorevolmente ma, il disappunto ed il dissenso per il metodo resta tutto.

Il Movimento 5 Stelle, con una nota del 18 marzo destinata all’intera maggioranza, aveva già manifestato e protestato contro questa “abitudine” che si stava consolidando e che oggi,purtroppo devo ammettere, si è radicata.

Quello che contestavamo era appunto, il metodo di non condivisione delle scelte.

Così si è arrivati alla discussione del Bilancio, così al consiglio comunale del 29 aprile poi rinviato, e allo stesso modo si è affrontato l’argomento ripartizione Fondi Zona Rossa che in molti, in questa maggioranza hanno dimenticato,essere“ristori” giunti nelle casse del Comune di Ariano Irpino grazie solo ed esclusivamente ad un emendamento al Decreto Rilancio dell’Onorevole Generoso Maraia del Movimento 5 Stelle.

Ribadiamo allora, ancora una volta, la necessità di un maggior coinvolgimento di tutte le forze politiche, in modo prioritario quelle che hanno contribuito alla vittoria di un progetto di rinnovamento del modo di amministrare.

La gestione autoreferenziale o chiusa a pochi fedelissimi è stata sempre la nostra prima critica al centro destra arianese. Per questo motivo ci troviamo costretti, dopo numerosi impegni sistematicamente disattesi, a segnalare il pericolo che questo metodo ritorni in Comune.

La telenovela delle deleghe ripresa più volte anche dalla stampa attualmente è sospesa, nel mentre si prendono importanti decisioni su nomine ed incarichi senza consultare i gruppi di maggioranza.

Il M5S ha cercato sempre di salvaguardare il progetto amministrativo e l’equilibrio all’interno della coalizione. Lo abbiamo fatto rinunciando al vicesindaco e aiutando il Sindaco a superare il problema delle dell’assegnazione delle deleghe alla giunta. Ad oggi il Sindaco non ha ancora ufficializzato la più volte annunciata delega ai Lavori Pubblici, da integrare con la gestione del Patrimonio e una nuova Pianificazione urbanistica, che tenga conto anche della sfida rappresentata dalla Stazione Hirpinia, nonché dall’Agricoltura. E’ stato presentato un Piano Triennale delle opere senza interpellarci, così come tutti gli altri dossier: da Difesa Grande ad IrpiniAmbiente, fino all’AMU. Bisogna che ci sia maggior condivisione degli atti amministrativi.

Come gruppo M5S, lo ribadiamo, siamo interessati a fare la nostra parte per il bene della cittadinanza, perché pensiamo di poter offrire competenze che possano aiutare la nostra città fin sul piano nazionale. Un esempio può essere la recente promozione della città alla fase finale nell’attribuzione del titolo di “Capitale italiana del libro 2021”, grazie al proficuo lavoro della nostra Assessore M5S alla Cultura, Sport ed Istruzione Michela Cardinale.

Come capogruppo in consiglio comunale, confermo l’impegno assunto con i cittadini e tutta la lista del M5S di garantire trasparenza e partecipazione nelle scelte fatte dall’amministrazione comunale.

Con gli amici della lista del M5S ci aspettiamo un cambio di passo attraverso un maggior coinvolgimento dei nostri Portavoce al Comune, ed il conferimento delle deleghe attraverso le quali poter dare il proprio contributo sulla Stazione Hirpinia, sui Lavori Pubblici e la valorizzazione del patrimonio pubblico di una Città che merita tutta l’attenzione e l’impegno per far parlare di sé per le sue bellezze ed eccellenze, non per il Covid o siti mai bonificati.

 

Giovambattista Capozzi, Capogruppo M5S

Continua a leggere

Più letti