Mettiti in comunicazione con noi

Attualità

Il cielo non è in lockdown: domani sera uno spettacolare passaggio astronomico

redazione

Pubblicato

-

Michele Zarrella, astronomo, Presidente di Astronomia Moderna, ci invita ad ammirare, domani sera, lo spettacolare passaggio della “stazione spaziale internazionale.

Domani sera, 1 giugno, dalle 21.35 alle 21.43 si potrà ammirare il luminosissimo passaggio (ISS magnitudine -3,8) della Stazione Spaziale Internazionale: una visione a occhio nudo spettacolare. La stazione attraverserà il cielo da Nord Ovest a Sud Est. Data la sua grande luminosità, non ci saranno problemi a individuarla. Ponete le spalle a Nord-Est e guardate in alto: sembra una luminosissima stella che cammina nel cielo.

Chi è dotato di un binocolo e un piccolo telescopio, per tutto il mese di giugno potrà ammirare la cometa C/2020 F8 SWAN. In condizioni di buio senza inquinamento luminoso, è possibile vederla anche ad occhio nudo, perché la magnitudine stimata è di 4 o 5. L’occhio riesce a vedere fino alla magnitudine 6. Ricordo che, maggiore è la magnitudine, minore è la visibilità. L’orario è da quando fa buio fitto, ma la migliore visibilità è intorno alle 22.50 e bisogna guardare verso Capella, la stella più luminosa dell’Auriga. Quindi dopo aver visto la ISS, ci si può mettere alla caccia della cometa.

Ma il cielo è pieno di sorprese:vicino alla stella Dubhe (la ruota posteriore più luminosa del Grande Carro) se si è dotati di un binocolo è possibile vedere la cometa C/2017 T2 PanSTARRS. La cometa per tutta la prima metà del mese si sposterà dentro l’Orsa Maggiore, in diagonale da Dubhe a Phecda, e il 15 giugno raggiungerà Phecda (detta anche Phekda e Phad,) la ruota anteriore più luminosa del Grande Carro.

Una precisazione che ho fatto anche altre volte: noi vediamo l’Orsa Maggiore, come se tutte le stelle che la compongono fossero alla stessa distanza, ma è un errore dovuto alla enorme distanza e alla limitatezza dei nostri sensi. Per esempio, Phecda si trova a 83,17 anni luce da noi e Dubhe a 124 anni luce. Quindi, le due stelle si trovano ad una distanza di oltre 40 anni luce tra loro. Una distanza enorme, ma che noi non possiamo apprezzare e quindi non la consideriamo. La Luna crescente raggiungerà il massimo il 5 giugno alle ore 21:11e sorgerà al tramonto del Sole. Si troverà a una distanza di 368.710 km da noi.

Sperando in cieli sereni, buona visione.

Attualità

Di Maio in visita al Centro Fieristico di Ariano Irpino

redazione

Pubblicato

-

Sabato 26 settembre, a partire dalle ore 11, il Ministro degli esteri Luigi Di Maio farà visita al centro fieristico Fiere della Campaniadi Ariano Irpino. (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Emergenza Covid19 -Positivi sei calciatori del Grotta, la società si ritira dal campionato

redazione

Pubblicato

-

Sei calciatori della squadra del Grotta, sono risultati positivi altest sierologico e ai tamponi naso-faringei effettuati dall’Asl di Avellino e il club, non riuscendo a fronteggiare il problema, ha deciso di non prendere parte al prossimo torneo. Di seguito il comunicato del club ufitano: (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Alimentazione e Nutrizione di Yvonne Pizza – Usi e abusi degli integratori alimentari

redazione

Pubblicato

-

Dottoressa Yvonne Pizza

Da anni si assiste a una forte promozione pubblicitaria di integratori alimentari, prodotti dietetici e prodotti definiti naturali o salutistici non sempre rispondenti a criteri scientificamente corretti. La pubblicità spesso inganna. (altro…)

Continua a leggere

Più letti