Mettiti in comunicazione con noi

News

Giunta Senato: scontro sui tempi. Pdl cerca il rinvio, no del Pd

Avatar

Pubblicato

-

La fragile tregua tra Pd e Pdl si incrina sul calendario dei lavori della giunta delle elezioni del Senato. Se l’esito del secondo giorno di lavori aveva soddisfatto un po’ tutti, l’ufficio di presidenza odierno registra una rottura tra democratici e berlusconiani. Dovuta al mancato accordo sul calendario dei lavori. Con il Pdl che chiede, per voce del senatore Caliendo, tempi più lunghi: due settimane fino al voto. E Pd e M5S che si oppongono, spingendo per procedere ad oltranza. La decisione è demandata alla plenaria della giunta (che si riunirà domani alle 15), ma l’ipotesi più probabile è di iniziare domani, tenere una seduta venerdì o lunedì e poi votare la relazione di Augello all’inizio della prossima settimana. La sintesi toccherà al presidente della giunta Stefàno. “Proverò domani a convincere i gruppi” – ha detto il senatore di Sel – “Alla fine il capogruppo del Pdl ha proposto giovedì prossimo per il voto”. Parole dure arrivano dal socialista Buemi che accusa i democratici: “Ci sono diktat che provengono dall’esterno, e non dal centrodestra, che rischiano di riportarci alla situazione di ieri”.

La soddisfazione di Buemi. In precedenza era stato Renato Brunetta a esprimere la sua soddisfazione su Twitter. “Il Pd si è accorto di aver sbagliato ad accelerare, e ha fatto marcia indietro. Si è diffuso un po’ di buonsenso, ma solo un po’”. Poi, ai microfoni di Radio Anch’io aggiunge che “sarebbe stata una follia decidere tutto in 24 ore. I rischi per la tenuta del governo comunque rimangono. Brunetta ribadisce la minaccia del Pdl. “Se il Pd voterà in giunta con Sel e Cinquestelle per la decadenza di Berlusconi, allora lo stesso Enrico Letta dovrebbe prendere atto che la maggioranza è cambiata su un voto politico e non giuridico”. E ipotizza un intervento ‘dall’alto’ dietro lo slittamento dei lavori della giunta: “Evidentemente qualcuno ha frenato il Partito democratico. Penso, molto probabilmente, anche se non lo so con esattezza, il Colle più alto”.

 

 

 

Fonte “La Repubblica”
Advertisement
Clicca per commentare

Attualità

Covid in Irpinia-11 persone positive in provincia

redazione

Pubblicato

-

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 518 tamponi effettuati sono risultate positive al COVID 11 persone: (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Confesercenti, Marinelli: puntare sulla campagna vaccinale, per evitare nuove chiusure

redazione

Pubblicato

-

Il commercio, in Irpinia come nel resto del Paese, sta cercando di risalire la china, dopo la difficile fase di emergenza. E’ necessario però che non vengano meno gli aiuti delle istituzioni e che si scongiurino nuove chiusure. Per queste ragioni,  bisogna accelerare sulla campagna di vaccinazione, confidando sul senso di responsabilità dei cittadini. Non escludiamo l’ipotesi Green pass, anche se rischia di avere effetti negativi per le attività”. Ad affermarlo è Giuseppe Marinelli, presidente provinciale di Confesercenti. (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Nasce il primo gruppo di sostenitori del bollino blu. Le e I “Custodi del bollino blu”

redazione

Pubblicato

-

Le e i custodi del bollino blu sono messaggeri di un principio reso concreto attraverso l’adozione gratuita del bollino blu. (altro…)

Continua a leggere

Più letti