Mettiti in comunicazione con noi

Attualità

Franco Di Cecilia – Una visione lucida e avveniristica: tributo alla memoria di Franco Lo Conte

redazione

Pubblicato

-

Delegato Provinciale alla Cultura, Franco Di Cecilia, ha raccolto il testamento politico di Franco Lo Conte, che oggi 19 aprile, avrebbe compiuto gli anni. Questa la sua commemorazione dell’amico, tratta dalla pagina Facebook e gentilmente concessa.

Oggi Franco Lo Conte avrebbe compiuto 68 anni. Me lo ha ricordato il suo curriculum vitae che, come tributo alla memoria, è fisso sulla mia scrivania da quando me lo ha inviato, il 16 Marzo scorso. Glielo avevo richiesto per candidarlo, d’accordo il Presidente Biancardi, quale membro del Comitato scientifico in seno alla Fondazione “Sistema Irpinia”, istituita dalla Provincia per il rilancio culturale e turistico.
Era contento. Chi più di lui, esperto del settore, avrebbe potuto dare un valido contributo. Gliene parlai già a fine Febbraio, quando mi fece gradita visita nella mia scuola, a Frigento. Mi espose la sua lucida ed avveniristica visione, consegnandomi pure una ricca documentazione, che sto studiando proprio in questi giorni di “detenzione” in casa. Per me costituisce il suo testamento politico, da custodire e far rivivere, a cominciare dalle sue “Crociere d’Irpinia”. M’illuminerà di sicuro nell’esercizio delle mie funzioni di Delegato Provinciale alla Cultura, unitamente all’amica Repole. Lo farò perché convinto della sua validità, ma pure per saldare in parte un debito di riconoscenza per il quale Franco non era mai passato all’incasso.
So bene che nel Novembre 2018 fui rieletto Consigliere Provinciale grazie a lui. Eravamo candidati nella stessa lista dei “Moderati per l’Irpinia”. Egli risultò il primo dei non eletti. Io ottenni poche centinaia di voti in più, ma senza i suoi consensi, il mio seggio non sarebbe scattato. Fu una competizione molto cavalleresca. I primi auguri furono i suoi.
È andato via senza neppure un saluto, dopo una vita da protagonista. Non ce l’hanno permesso. Lo faccio adesso, ora che la naturale commozione lascia il posto al lucido ricordo.
Conto di farlo ufficialmente in Consiglio Provinciale, considerato che il Presidente Biancardi, persona fine e sensibile, ha deciso di commemorarlo nella prima seduta, appena possibile, alla presenza di familiari ed amici. Ciò che si è detto sul suo conto è proprio vero. Egli era: fiero di essere arianese, ottimo amministratore, illuminato imprenditore, pioniere del turismo fieristico, amico della scuola, centrista e moderato coerente (uno dei tanti orfani di partito, dopo l’ingiusto assassinio della DC), affabile ed elegante.
Era soprattutto una persona perbene (detto rigorosamente con la prima “e” chiusa, come avrebbe detto lui, nella sua inconfondibile pronuncia del Tricolle).
Ha confermato che quando un arianese è signore, è più signore!
Ciao Franco.

Attualità

Provincia-Il 21 giugno Festa della Musica al Carcere Borbonico

redazione

Pubblicato

-

Per festeggiare la musica, una delle più antiche forme d’arte della storia, il Museo Irpino apre straordinariamente le sue porte al pubblico lunedì 21 giugno 2021 e nello splendido scenario del Carcere borbonico si darà vita ad uno spettacolo di arte e cultura. (altro…)

Continua a leggere

Attualità

PSI Ariano:” VICINANZA A GIUSEPPE, ragazzo vittima di aggressione omofoba”

redazione

Pubblicato

-

In seguito al miserabile episodio avvenuto nella nostra Città, il Partito Socialista di Ariano Irpino esprime la propria solidarietà e vicinanza a Giuseppe, un ragazzo di 17 anni di Grottaminarda, che è stato vittima di offese e di aggressione omofoba da un gruppo di adolescenti. (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Gestione raccolta rifiuti – Nuovo servizio e assunzioni, Irpiniambiente chiarisce

redazione

Pubblicato

-

Rispetto alle vicende legate all’avvio del nuovo servizio di gestione della raccolta rifiuti nel comune di Ariano Irpino,  (altro…)

Continua a leggere

Più letti