Mettiti in comunicazione con noi

Attualità

EMERGENZA COVID-Gli asintomatici contagiano?

Federico Barbieri

Pubblicato

-

Una risposta, attraverso uno studio, a questa domanda la fornisce  un team di ricerca internazionale, guidato da scienziati della Scuola di sanità pubblica cinese del Tongji Medical College. Cina.

Lo studio, pubblicato sulla rivista ‘Nature’, ha esaminato 300 soggetti positivi e asintomatici tramite un programma di screening di oltre nove milioni di cittadini cinesi a Wuhan, l’epicentro iniziale (ricordiamo) della pandemia.

Gli asintomatici non sono veicoli di contagio perché, sebbene il contagio sia comunque possibile, per evitarlo sono sufficienti le mascherine, il distanziamento sociale e igienizzare le mani.

Lo studio, effettuato tra il 4 maggio e il primo giugno scorsi, non ha rilevato alcuna trasmissione del coronavirus nei soggetti a stretto contatto con individui positivi ma asintomatici. I risultati della ricerca pertanto contraddicono la teoria secondo cui la trasmissione del virus da parte di individui asintomatici avrebbe un ruolo importante nella propagazione della pandemia.

I campioni di virus dei soggetti asintomatici sono stati posti sotto coltura in laboratorio e non hanno portato alla generazione di “alcun virus trasmissibile”. Infatti tutti i 1.174 contatti stretti dei positivi asintomatici sono risultati negativi. Quindi nessuno è stato contagiato.

Il team ha visto la collaborazione di ricercatori del Regno Unito ed è stato coordinato dai professori Fujian Song, Xiaoxv Yin e Zuxun, ha valutato il livello di rischio a Wuhan dopo il duro lockdown iniziato il 23 gennaio e concluso l’8 aprile.

Ricordiamo che è durato 70 giorni il lockdown duro a Wuhan.

Al punto che i ricercatori affermano che rispetto ai pazienti sintomatici, le persone asintomatiche presentano in genere una bassa carica virale e una scarsa durata dello spargimento virale. Questo comporta un calo del rischio di trasmissibilità del SARS-CoV-2.

Lo studio, va detto, conferma l’ipotesi che la trasmissione della Covid-19 può essere controllata con successo senza farmaci.

Appunto con l’uso di mascherina, con il distanziamento sociale, con il tracciamento dei contatti e con il lockdown.

In Cina, a Wuhan, vengono indossate ancora le mascherine nei luoghi pubblici.

I ricercatori hanno condotto anche i test sierologici sugli anticorpi e rilevato che almeno 2 su 3 degli asintomatici avevano avuto in precedenza l’infezione Covid-19. Occorre dunque ridurre il rischio che i residenti vengano infettati nella comunità, così che i cittadini suscettibili sono esposti a una bassa dose di virus. In tal modo possono tendere ad essere asintomatici.

Lo studio, condiviso da diversi esperti, conferma che i medici sanno e i non addetti ai lavori sospettano: la trasmissione dagli asintomatici mai è stata la causa primaria delle epidemie. Viene in mente quanto sosteneva, in Italia il virologo Giulio Tarro https://www.ilprimatonazionale.it/: gli asintomatici non sono contagiosi

Attualità

GIORNATA NAZIONALE DONAZIONE ORGANI, AD AVELLINO ILLUMINATI PALAZZO DELLA PROVINCIA, LA PREFETTURA E LA FONTANA BELLEROFONTE

redazione

Pubblicato

-

11 aprile, Giornata Nazionale della Donazione di organi, tessuti e cellule: una preziosa occasione per portare l’attenzione della cittadinanza tutta su di un tema di tale rilievo umanitario e, quindi, per rammentare a ciascun cittadino la centralità della donazione degli organi, dei tessuti e delle cellule nella cura di patologia severe.

(altro…)

Continua a leggere

Attualità

Emergenza Covid in Irpinia – 99 persone positive in provincia, ecco dove

redazione

Pubblicato

-

L’Azienda Sanitaria Locale comunica che, su 1.265 tamponi analizzati, sono risultate positive al COVID 99 persone: (altro…)

Continua a leggere

Attualità

FORMIDABILE SCOPERTA ARCHEOLOGICA NEL TERRITORIO DI ARIANO

Grazia Vallone

Pubblicato

-

Recenti scavi hanno riportato alla luce un sito insediativo di grandissimo valore archeologico nel territorio di Ariano, a ridosso dell’insediamento sannita – romano di Aequum Tuticum, in prossimità dell’area tratturale e della via Francigena. Le trincee di scavo hanno sondato le mura perimetrali di un’estesa villa rustica di circa 1.000 mq, dotata di pars dominica, due torri angolari e ambienti di lavoro per il ricovero degli attrezzi e magazzini intorno ad un’ampia aia chiusa a ridosso di altri ambienti. (altro…)

Continua a leggere

Più letti