Mettiti in comunicazione con noi

Attualità

Emergenza Covid-19 L’Irpinia piange, ma Napoli e provincia non ridono

Antonio Bianco

Pubblicato

-

di Antonio Bianco

L’Irpinia piange, ma  Napoli e provincia non ridono: l’emergenza sanitaria si allarga a macchia d’olio. Un territorio densamente popolato, con circa 700 mila persone sparse intorno al Vesuvio, un unico agglomerato senza soluzione di continuità sino alla città di Napoli che conta più di 1 milione di abitanti. Situazione che consente al contagio di propagarsi indisturbato, aiutato dal mancato rispetto del distanziamento sociale da parte di anziani e giovani che continuano, indisturbati, a sostare in zone aperte al pubblico. Restare a casa è il primo obbligo per evitare di contrarre il contagio e, se già infetti, di trasmetterlo. Forti dubbi sussistono sulle notizie riferite dai media sul numero reale dei contagiati, probabilmente sottostimato considerando il rientro di persone dal Nord che potrebbero diffondere il contagio, rispetto ai 652 positivi in Campania, di cui 203 residenti a Napoli e 155 in provincia.

Nella popolazione vi è preoccupazione a causa della riduzione dei posti letto dovuta alla chiusura dei Presidi Ospedalieri che dovrebbero accogliere gli ammalati. Tutto ciò è il frutto di una politica scellerata votata al taglio lineare dei servizi finalizzato al rientro dal dissesto finanziario della Sanità campana. Negli ultimi giorni si sta provvedendo a rafforzare i reparti ospedalieri che potrebbero accogliere i contagiati da Coronavirus. In questo marasma generale non è stato attivato il servizio di assistenza psicologica e di aiuto a domicilio delle persone gravemente ammalate. Mancano i controlli capillari da parte delle forze dell’ordine in provincia e sul territorio di Sant’Anastasia, da cui vi scrivo. Non sono reputati sufficienti gli interventi di sanificazione delle strade né vengono distribuite mascherine, almeno una per famiglia, da parte della protezione civile. Non vi sono inviti rivolti con i megafoni alla popolazione a rimanere nel proprio domicilio.

Siamo un popolo di poeti, santi e navigatori incapaci di vivere in comunità.

Attualità

Stipendi in tempo di Covid-19

Federico Barbieri

Pubblicato

-

La maggiori testate giornalistiche, cavalcando la notizia, sbandierano l’aumento dello stipendio che il successore di Tito Boeri (ex Presidente INPS) si sarebbe determinato. Abbiamo spulciato al riguardo incrociando vari Decreti. Cercando di fare un minimo di cronistoria. (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Emergenza Covid19 – Altri quattro casi in provincia di Avellino

redazione

Pubblicato

-

L’Azienda Sanitaria Locale di Avellino comunica che sono risultati positivi al Covid-19 i tamponi naso-faringei di quattro persone residenti in Irpinia, appartenenti a quattro comuni diversi. (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Emergenza Covid19 – Continuano a salire i contagi in Irpinia, oggi 16 i nuovi casi, ecco dove.

redazione

Pubblicato

-

Continuano a salire i contagiati da Covid-19 in provincia di Avellino. Oggi sono risultati positivi al coronoavirus i tamponi effettuati su 16 persone, questi i comuni interessati

1 residente a Baiano, già sottoposto a test sierologico;

4 a Cervinara, di cui un rientro dall’estero e un contatto;

1 a Chiusano San Domenico, rientro dall’estero;

3 a Conza della Campania, di cui due contatti di positivo;

1 a Frigento; 1 a Grottaminarda, contatto di caso;

1 Mirabella Eclano, contatto di caso;

3 a San Martino Valle Caudina, di cui due contatti di caso;

1 a Trevico.

Continua a leggere

Più letti