Mettiti in comunicazione con noi

Attualità

Emergenza Covid-19 Da sabato parte lo screening di massa

redazione

Pubblicato

-

Ore frenetiche in comune e presso gli uffici dell’ASL di Avellino l’Istituto Zooprofilattico di Portici degli ospedali Cotugno e Monaldi dove si stanno mettendo a punto gli ultimi dettagli per l’espletamento di questa vasta operazione che coinvolgerà migliaia di cittadini del tricolle. Dalle ultime riunioni effettuate sembra che siano già stati decisi i locali e le date, mentre si è ancora alla ricerca di un centinaio di volontari per garantire la massima sicurezza nello svolgimento delle operazioni. Si dovrebbe partire sabato mattina e le sedi individuate per l’effettuazione dei test dovrebbero essere i seggi elettorali, scelti anche per comodità di accesso da parte dei cittadini, i quali conoscono già il proprio sito elettorale e quindi facili da raggiungere per tutti. La maxi operazione si dovrebbe concludere domenica sera ma resta un’incognita l’andamento e l’affluenza perchè non è scontata la partecipazione di tutti, sopratutto dei minori, in quanto i genitori hanno il timore di esporre i propri figli ad un eventuale contatto con piu’ persone anche se con il rispetto della distanza e muniti di mascherine e guanti, per accedere ai luoghi dove si effettueranno i test. Grande attesa dunque e super lavoro per tutte le persone che saranno coinvolte, a partire dai medici e gli infermieri che saranno 2 per ogni seggio (1 medico e 1 infermiere) coadiuvati da personale delle associazioni di volontariato (Associazione Panacea Onlus, Protezione Civile, Croce Rossa, Associazione Vita e AIOS) oltre alla consueta presenza delle forze dell’ordine, dai Carabinieri, alla Polizia di Stato, Guardia di Finanza e Polizia Municipale.

Attualità

La scuola è un organo costituzionale, disse Calamandrei: ma cos’è oggi la scuola?

Grazia Vallone

Pubblicato

-

Nella festa del 2 giugno, non possiamo non ricordare Piero Calamandrei, chiamato spesso in causa come Padre costituente della Repubblica italiana, che pronunciò parole indimenticabili nel discorso di Roma dell’11 febbraio del 1950: “La scuola è un organo costituzionale”. (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Quelle madri della Repubblica, che intendevano la politica come missione

Floriana Mastandrea

Pubblicato

-

Il 2 giugno 1946, uscita devastata dalla guerra, l’Italia con il referendum istituzionale e a suffragio universale, che consentì per la prima volta il voto alle donne, fu chiamata a scegliere tra Monarchia o Repubblica e per eleggere l’Assemblea costituente. (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Mastella lancia il suo progetto politico con Gazzella coordinatore

redazione

Pubblicato

-

Le nostre radici, il nostro Sud. Un progetto politico che parte dalla Campania, dall’esperienza e la guida dell’On.le

(altro…)

Continua a leggere

Più letti