Mettiti in comunicazione con noi

Cultura Eventi e Spettacolo

Domani a Biogem il premio “Maria Antonia Gervasio” per il giornalismo scientifico e la divulgazione.

Pubblicato

-

Domani 15 giugno ad Ariano Irpino (AV) primo atto della terza edizione del Premio “Biogem – Maria Antonia
Gervasio” per il giornalismo scientifico e la divulgazione.  Il riconoscimento alla carriera sarà consegnato a Daniele Cerrato, storico conduttore di TG3 Leonardo e presidente della Casagit, cassa assistenza sanitaria dei giornalisti italiani, che in mattinata terrà la sua lectio nel quadro dell’evento formativo per gli operatori dell’informazione su “La scienza nella deontologia del giornalista: come e perché raccontare il progresso”.
Interverranno il Presidente del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti Carlo Verna, il Presidente dell’Ordine regionale della Campania Ottavio Lucarelli e il Presidente di Biogem Ortensio Zecchino, che darà anticipazioni sul programma dell’undicesima edizione del “Meeting le 2ue Culture”, tradizionale appuntamento di settembre dedicato al dialogo tra cultura scientifica e cultura umanistica, rassegna che negli anni ha portato ad Ariano irpino numerosi  Nobel e grandi studiosi dei fenomeni della contemporaneità.
In quell’occasione, saranno premiati anche i vincitori della sezione a concorso del Premio Biogem per il giornalismo scientifico, il cui bando sarà lanciato e illustrato nel corso dell’incontro di sabato 15 giugno.  Potranno partecipare gli autori di servizi su carta stampata, radio-tv, web  sul tema “Sapiens e…oltre: intelligenza artificiale e algoritmi”. Per la categoria giornalisti under 30 e per gli iscritti alle scuole di giornalismo gli elaborati non avranno vincolo di tema, purché raccontino, documentino o approfondiscano fatti, storie e prospettive del mondo della ricerca nazionale e globale.  La scadenza è il 9 agosto.

 

 

Cultura Eventi e Spettacolo

Dalla tortura fiscale alla prescrizione: incontro con Emilio Ponticiello, avvocato e scrittore

Pubblicato

-

In uno Stato di diritto in “liquefazione”, il sistema tributario è degenerato in una macchina vessatoria, talvolta tramutando l’imposizione fiscale in una vera e propria “espropriazione”. Il cittadino (già suddito negli ordinamenti pre-democratici dei secoli scorsi), è tornato ad essere suddito, ma di un sovrano impersonale, che si esprime attraverso un dominio più invasivo: quello burocratico-fiscale. Emilio Ponticiello, lungamente avvezzo a questi settori, ripercorre l’itinerario storico politico del Diritto tributario seguendone l’evoluzione (o involuzione?) dal dopoguerra a oggi.                    

Abbiamo chiesto all’autore cosa intenda per tortura fiscale                                                                                                       In Italia la contribuzione fiscale delle imposte non solo è elevata, ma comporta oneri aggiuntivi, come gli adempimenti connessi al loro pagamento: di per sé una tortura. Sono adempimenti talmente pressanti, da determinare obblighi per i contribuenti, persino maggiori di quelli previsti per il pagamento. Pagare non è la liberazione dall’imposta, bensì solo uno degli oneri connessi agli altri adempimenti: ecco perché diventa una tortura! Consideriamo che, se si prova a fare opposizione, per almeno dieci anni, non ci si libererà della questione. (altro…)

Continua a leggere

Attualità

“….Oltre la memoria…” incontro-dibattito sulla Shoah all’’Istituto Comprensivo “P.S. Mancini” di Ariano

Pubblicato

-

Il Panathlon Club di Ariano Irpino in collaborazione con l’Istituto Comprensivo “P.S. Mancini” ed il Comune di Ariano Irpino organizza l’incontro-dibattito “….Oltre la memoria…” sabato 25 Gennaio 2020 ore 10,00 c/o Auditorium Istituto Mancini in Via Cardito di Ariano Irpino. (altro…)

Continua a leggere

Cultura Eventi e Spettacolo

Top 10 dei musei più famosi su Instagram secondo Holidu

Pubblicato

-

Quale momento migliore dell’inverno con i suoi colori freddi e l’atmosfera mistica, per (altro…)

Continua a leggere

Più letti