Mettiti in comunicazione con noi

Attualità

Chiusura Tribunali – Cinque regioni dicono “no” ed indicono un referendum.

redazione

Pubblicato

-

Cinque regioni contro il taglio dei tribunali nelle sedi decentrate. È stato presentato presso gli uffici della Cassazione dai consiglieri regionali un referendum abrogativo del decreto legislativo sulla revisione della geografia giudiziaria (n.155 del 7 settembre 2012).

L’obiettivo è “il mantenimento delle sedi giudiziarie, tribunali e procure tagliate dal provvedimento”. Si tratta in particolari delle sedi di Mistretta, Modica e Niscemi in Sicilia (presentato da Toto Cordaro), delle sedi di Melfi e Pisticci in Basilicata (Francesco Mollica), delle sedi di Bitonto e Lucera in Puglia (Nicola Marmo), delle sedi di Lanciano, Vasto, Avezzano e Sulmona in Abruzzo (Sara Marcozzi, Luigi Milano e Maurizio Di Nicola), delle sedi di Ariano Irpino e Sant’Angelo dei Lombardi in Campania (Angelo Marino).

I consiglieri regionali sottolineano “l’importanza del mantenimento di queste sedi giudiziarie per una offerta più puntuale del servizio di giustizia e per la necessità di un presidio territoriale, a tutto vantaggio dell’utenza e degli addetti ai lavori, ben sapendo che le comunità che rappresentiamo hanno più volte protestato contro la loro chiusura”.

Advertisement
Clicca per commentare

Attualità

Emergenza Covid – Ad Ariano contagi in doppia cifra

Federico Barbieri

Pubblicato

-

Siamo in ‘rosso’ e tutto è come ieri, arancione. Fosse giallo, nulla cambierebbe. Forse meno auto circolanti (indicatore di gente che girava per spirito di ‘libertà’?). (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Emergenza Covid in Irpinia- 107 positivi in provincia, 23 casi ad Ariano

redazione

Pubblicato

-

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 884 tamponi effettuati sono risultate positive al COVID  107 persone:

(altro…)

Continua a leggere

Attualità

A un anno dal lockdown “lo sport merita rispetto”, striscioni sui ponti di Roma

redazione

Pubblicato

-

ROMA – “Lo sport merita rispetto”. Roma si (altro…)

Continua a leggere

Più letti