Mettiti in comunicazione con noi

Attualità

Carmine Grasso :”Soppressione Centro Trasfusionale Di Ariano Irpino”

redazione

Pubblicato

-

Nella seduta consiliare del 30 luglio 2014, su proposta del consigliere Carmine Grasso sostenuta da tutti       i  consiglieri di minoranza ed accettata dalla maggioranza, il Consiglio Comunale  decise all’unanimità di elaborare un documento da presentare al Commissario ad Acta della Regione Caldoro per la modifica del decreto commissariale della Regione Campania 42  con cui viene soppresso il Centro Trasfusionale del’Ospedale di Ariano Irpino.                                                                                                                                                  Il declassamento  del Centro  Trasfusionale a Centro Raccolta sangue risulta fortemente ed ulteriormente penalizzante per la sanità del comprensorio e dell’intero territorio in ragione delle effettive esigenze trasfusionali connesse  a situazioni croniche ed agli interventi chirurgici in emergenza ed in elezione.              Ciò andrebbe a costituire un ulteriore duro colpo alla nostra struttura ospedaliera che è nell’occhio del ciclone già da tempo. All’epoca fu dato mandato al Sindaco di consegnare a mano la mozione consiliare e  di sostenere politicamente con i vertici regionali le nostre ragioni.

A distanza di un anno dalla deliberazione del Consiglio Comunale,  è sopraggiunta un nuovo decreto del commissario ad acta il  n. 96  del 30 giugno c.a.(in continuità con le scelte di  Caldoro) che ripropone il declassamento.     Ciò significa che è andato a vuoto l’interessamento della Giunta Gambacorta ed è fallita la filiera istituzionale della destra al comune e alla provincia con la regione.                                                                                              Sono stati lasciati soli a lavorare  il direttore del SIT di Ariano Irpino  con i suoi collaboratori e con  il solo, fondamentale, sostegno delle associazioni di volontariato, DOVOS in testa e tutte le altre senza sminuire nessuno e senza dimenticare chi materialmente dona il sangue.                       Essi si sono attivati burocraticamente ed ancor più operativamente per raggiungere l’obiettivo della raccolta delle 3500 unità di sangue che dovrebbero con  il giusto sostegno politico, garantire la permanenza del Centro Trasfusionale nell’ospedale Sant’Ottone Frangipane. Allo stato come recita la comunicazione odierna della Struttura  Regionale di Coordinamento delle Attività Trasfusionali alla richiesta di chiarimenti del Direttore dell’UOC  Sit di Ariano solo per motivi logistici è ancora in vita il centro trasfusionale. Infatti, nelle more della applicazione del decreto 42/2014 ed  in attesa dello svolgimento le gare regionali per trasporto di campioni e di unità di sangue  il nostro centro “ le attività finora svolte dovranno proseguire comprese la produzione e cessione di plasma alle industrie”.   Noi consiglieri del PD insieme ai nostri iscritti di Ariano metteremo tutto il nostro impegno nel coinvolgere  a tutti i livelli i nostri rappresentanti istituzionali onde scongiurare un altro colpo grave al nostro Ospedale.

 

Advertisement
Clicca per commentare

Attualità

Emergenza Covid in Irpinia-83 persone positive in provincia, 14 casi ad Avellino

redazione

Pubblicato

-

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 1.189 tamponi effettuati sono risultate positive al COVID  83 persone:

(altro…)

Continua a leggere

Attualità

Petitto incontra il Governatore De Luca:”L’Irpinia al centro dei nostri discorsi”

redazione

Pubblicato

-

L’Irpinia al centro del mio incontro con il (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Documento Hirpinia – L’Area Vasta segue la linea del Sindaco Franza

redazione

Pubblicato

-

L’Assemblea dei Comuni  in data 16/04/2021 ha approvatoall’unanimità il Documento Hirpinia avanzato dal Sindaco Franza, che sintetizza il percorso di lavoro e i contenuti generali che i Comuni interessati dalla realizzazione del lotto Apice-Orsara della linea ad Alta Velocità di Rete (AVR) Napoli-Bari, intendono intraprendere congiuntamente. (altro…)

Continua a leggere

Più letti