Mettiti in comunicazione con noi

Cultura Eventi e Spettacolo

Taglio del nastro per il Made in Campania Expo.

redazione

Pubblicato

-

Al Centro Fieristico Fiere della Campania di Ariano Irpino, protagonista il territorio campano con le sue eccellenze.

Comincia sotto i migliori auspici la seconda edizione del Made in Campania Expo, evento fieristico di rilievo nazionale dedicato al comparto artigianato e agroalimentare del Sud Italia, nonché al settore dei servizi e turismo che sarà ospitata fino a  domenica 7 settembre presso il Fiere della Campania di Ariano Irpino. Inoltre, l’evento si svolge in contemporanea con la terza edizione della Fiera Internazionale Green Business. La grande partecipazione di pubblico e di rappresentanti delle istituzioni al taglio del nastro, conferma le aspettative della vigilia, rimarcando così il crescente successo degli eventi organizzati presso il polo fieristico arianese, realtà sempre che sta assumendo un ruolo sempre più centrale nello sviluppo futuro delle aree interne. Un concetto, questo, sottolineato da Carmine Famiglietti, Presidente Comunità Montana dell’Ufita, ente proprietario del centro, che ha ricordato <<l’importanza del Made in Campania Expo per lo sviluppo del territorio e per la valorizzazione delle tipicità locali, due temi su cui la Comunità Montana dell’Ufita ha sempre svolto un ruolo determinante>>. Alla cerimonia d’inaugurazione ha partecipato, in rappresentanza dell’Ente Regione Campania, presente in fiera con una propria collettiva di circa 60 aziende d’eccellenza, l’Assessore a Lavoro, Formazione, Orientamento Professionale, Emigrazione ed Immigrazione Severino Nappi, il quale ha dichiarato <<tradizione e innovazione sono la chiave di questa straordinaria iniziativa che valorizza alcune delle eccellenze della nostra Irpinia nel contesto moderno del Fiere della Campania, che ospita un evento dove è possibile fare rete e sistema tra le aziende del nostro territorio. << La Regione Campania>> – ha continuato l’Assessore – <<sostiene questo percorso poiché l’impresa di qualità si fonda sull’occupazione di qualità, due elementi fondamentali per lo sviluppo futuro, promossi anche attraverso la partecipazione al Made in Campania Expo>>. L’importanza della partecipazione regionale è stata anche sottolineata daDomenico Gambacorta, sindaco del Comune di Ariano Irpino che ha auspicato <<la continuità dell’interesse della Regione Campania per le aree interne in modo da offrire sempre nuove occasioni alle aziende locali per esprimere le proprie potenzialità>>. Presente al taglio del nastro anche Oreste Ciasullo, Presidente GAL Ufita che, in qualità anche di Coordinatore ANCI Campania – Piccoli Comuni ha dichiarato <<il Fiere della Campania può essere un veicolo per i piccoli paesi utile ad accrescere la visibilità dei loro spesso ricchi patrimoni di storia, gusto e tradizioni.>> E saranno proprio questi aspetti, e in particolare il gusto, ad essere protagonisti della seconda edizione del Made in Campania Expo, come ha specificato Franco Lo Conte, Amministratore Unico di Fiere e Congressi, società incaricata della gestione del Centro Fieristico. Tra le numerose aziende presenti con un proprio stand, infatti, sono quelle agro-alimentari le vere protagoniste dell’evento con le proprie produzioni tipiche. E proprio queste ultime sono state al centro della degustazione guidata dal titolo “Imparare mangiando: l’Irpinia e l’extravergine di oliva” organizzata da Coldiretti Avellino subito dopo la Cerimonia di Inaugurazione. All’evento, introdotto da Domenico Roselli, Dirigente Coldiretti Avellino, sono stati proposti i prodotti dell’azienda Il Cortiglio-Rocca Normanna rappresentata da Francesco Maria Acampora e in particolare, vino, olio, patè di capperi di Pantelleria e patè di olive. Gli appuntamenti proseguiranno nel pomeriggio con l’incontro-dibattito dedicato al futuro della provincia avellinese dal titolo “Il 9 ottobre nasce la nuova provincia di Avellino. Quale progetto per l’Irpinia?”, con i laboratori del gusto, dedicati all’olio, al gelato e al vino Taurasi e il convegno dal titolo “L’olio D.O.P. Irpinia-Colline dell’Ufita – Un prodotto d’eccellenza nel nuovo PSR 2014/2020” a cura del Consorzio Tutela DOP Irpinia-Colline dell’Ufita/Ravece. L’evento proseguirà in serata con la kermesse gastronomica “Te Gusta la Marchigiana?”.

Advertisement
Clicca per commentare

Attualità

La“Prospect Theater Company”(New York),l’Università di Princeton(New Jersey) e la Compagnia Teatrale “La Fermata”,insieme in un progetto linguistico-culturale

redazione

Pubblicato

-

Decameron Project”, questo il nome del progetto proposto da Cara Loelle Reichel e Peter Mills (fondatori e direttori artistici della (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Arte e innovazione d’impresa: al via “Wine Art Contest” e “GreenPrix”

redazione

Pubblicato

-

Dal MAVV due nuovi premi per la cultura, lo sviluppo e il mondo dell’enologia Pubblicati i bandi di partecipazione.                                                   Il mondo del vino incontra i giovani e le imprese: al via due concorsi nazionali, il Wine Art Contest e il GreenPrix, dedicati all’arte, alla cultura, all’innovazione e alla sostenibilità nei settori wine, agrifood, enoturismo e dell’industria culturale e creativa settoriale.
1
A lanciarli è il MAVV, il Museo dell’Arte, del Vino e della Vite, impresa culturale nata perpromuovere il settore come risorsa di sviluppo economico e
patrimonio artistico, scientifico, culturale e storico del territorio e che ha sede nel prestigioso palazzo Reale di Portici.
Sostenuta, tra gli altri, dal Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali, l’iniziativa è volta a coinvolgere, valorizzare e promuovere giovani talenti artistici e neoimprenditori. Il Wine Art Contest, dal profilo creativo e artistico, è dedicato a tutti coloro che intendono esprimersi attraverso le varie forme d’arte ispirandosi al vino, mentre il GreenPrix consiste in un riconoscimento conferito a giovani imprese e startup innovative che operano nel settore dell’enologia.
La partecipazione ai due concorsi è gratuita. I regolamenti di candidatura sono pubblicati online sui siti e i social media ufficiali del MAVV Wine Art Museum (www.museoartevino.it, www.wineartmuseum.com, www.wineartfest.com).
La premiazione dei vincitori si terrà il 24 settembre nella Reggia di Portici.
MAVV WINE ART MUSEUM – via Università, 100 – 80055 Portici (Na) – info@museoartevino.it

Wine Art Contest MAVV
Tra arte, cultura e paesaggio il concorso dà spazio alla creatività di giovani talenti, mettendo al centro il nettare degli Dei, il Vino. La manifestazione prevede assegni premio, audizioni, partecipazioni a festival (Wine Art Fest), workshop, performance e produzioni. Il contest sarà gestito sui social con la fase finale in presenza alla Reggia di Portici, nel rispetto della normativa per la gestione dell’emergenza pandemica.
Iscrizioni fino al 6 settembre prossimo, con l’invio delle opere e delle performance artistiche candidate (foto, clip, audiovisivi, etc.), al sito www.contest.museoartevino.it.
Un comitato di esperti del MAVV Wine Art Museum selezionerà venti opere da sottoporre a una giuria formata da personalità di alto profilo, culturale, artistico e sociale. Il primo classificato riceverà un assegno di 1.000 euro. Saranno conferiti assegni e riconoscimenti anche al secondo e terzo classificato, nonché premi speciali (design e comunicazione visiva, danza, fotografia e video, pittura e disegno, musica e suoni, canzoni, etc.). Gli artisti selezionati saranno coinvolti in workshop ed eventi del MAVV Wine Art Museum e dei partner del concorso.
GreenPrix MAVV
Creare un’impresa è un’opera d’arte. Questo il concetto a cui si ispira il MAVV e con il quale promuove il GreenPrix, un premio speciale nel mondo del vino per valorizzare le idee e i progetti di startup e aziende, che si sono distinti per innovazione, creatività e sostenibilità.
L’idea migliore, nel campo del wine, l’agrifood, l’enoturismo e l’industria creativa e culturale del settore, sarà premiata con percorsi di incubazione e/o accelerazione (mentoring, tutoring, empowerment imprenditoriale, formazione strategie di marketing e comunicazione, networking e funding) e di supporto manageriale per la consulenza contabile, fiscale, advisory legale, amministrativa, finanziaria di startup e di finanza agevolata a cura di partners qualificati.
Il soggetto vincitore, designato da una commissione giudicatrice, composta da personalità del mondo sociale, economico, culturale e da esperti, verrà accompagnato nella sua crescita grazie a un supporto specialistico e consulenziale del valore di 26.000 euro.
La call si chiuderà il 13 settembre e le candidature sono aperte nell’area dedicata del sito www.contest.museoartevino.it.
2

patrocinî
Hanno concesso il patrocinio: Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali, Ismea, Crea, Ente nazionale per il Microcredito, Invitalia, Università degli studi di Napoli Federico II, Accademia dei Georgofili di Firenze, Accademia di Belle arti di Napoli, Conservatorio San Pietro a Majella, Fondazione ente ville Vesuviane, Unione degli Industriali della provincia di Napoli, Consiglio regionale della Campania, Città metropolitana di Napoli, Comuni di Ercolano, Napoli e Portici.
sostenitori
Il Wine Art Contest e il GreenPrix si avvalgono del sostegno di BPER Banca, il cui intento è quello di investire sulle idee, sul capitale umano che con spirito creativo interpreta le risorse dei territori per generare soluzioni innovative e di sviluppo. «La nostra partecipazione – spiega Ezio Mazzaro, area Manager Napoli – ha un duplice obiettivo: da una parte sostenere l’impostazione culturale e imprenditoriale del MAVV e dall’altra favorire il coinvolgimento attivo dei giovani in iniziative di qualità».
L’iniziativa vede anche la collaborazione, oltre che il sostegno, di Entopan Innovation, Partiagevolato – Keyone Consulting, Farzati Tech, Agilae e Alma Seges.
soggetti partner e collaboratori
Alla realizzazione del Wine Art Contest e il GreenPrix collaborano come media partner Corriere del Mezzogiorno, Miutifin e Nomea.
Le iniziative e gli eventi del Wine Art Contest e del GreenPrix vedranno la collaborazione delle Fondazioni Ampioraggio e UniVerde; delle imprese 30 Miles Film, Consorzio Costa del Vesuvio, Databenc, Produzione Engage, Palazzo del corallo – Russo cammei, La Dispensa del Re, La Tonnellerie di Epistolato e Skill Factory; degli istituti di istruzione e ricerca liceo artistico statale Giorgio De Chirico di Torre Annunziata, Dipartimento di Agraria, Osservatorio Giovani – Dipartimento Scienze sociali e cattedra Unesco “Salute e Sostenibilità” dell’Università degli studi di Napoli Federico II; e delle associazioni Amira, Angi – Associazione nazionale Giovani innovatori, Art1307, Artis Suavitas, Assinrete, Diaphonia, Elea Academy, Gioia di vivere, Macs, Museo Emblema, Portici Borbonica e Suoni del Sud.
3

MAVV – Museo dell’Arte, del Vino e della Vite
È un’impresa culturale nata per far conoscere in modo diffuso il mondo del Vino anche come patrimonio artistico, scientifico e storico del territorio. La mission è quella di promuovere il settore della cultura legato all’enologia come risorsa dello sviluppo economico e del “Made in Italy”. Il MAVV è ospitato nella Reggia di Portici, dal Centro Musa del Dipartimento di Agraria dell’Università degli studi di Napoli Federico II, dove gestisce un’esposizione multimediale e interattiva sulla cultura del Vino. Le attività museali, culturali, divulgative e formative del MAVV fondano sullo stretto rapporto con l’arte e la cultura.
4
«Attraverso eventi, nel nome del gusto e del bello, colleghiamo il mondo del nettare degli Dei alle arti visive, alla cultura, alla storia, all’archeologia – illustra Eugenio Gervasio, fondatore e amministratore del MAVV –; il tutto, con un format che coniuga innovazione e tradizione, attraverso exhibit multimediali, laboratori e percorsi sensoriali».
Il MAVV è una start up, unica e singolare nel panorama delle iniziative dell’industria culturale e turistica esperienziale, che intende diventare protagonista dell’era digitale, promuovere e sostenere le nostre eccellenze.

Continua a leggere

Attualità

Provincia-COMICON EXTRA GIUSEPPE CAMUNCOLI. DA SPIDER-MAN A STAR WARS

redazione

Pubblicato

-

VENERDÌ’ 25 GIUGNO 2021, dalle h. 11

MUSEO IRPINO

COMPLESSO MONUMENTALE CARCERE BORBONICO

 

Spider-Man e i suoi amici supereroi salutano il Museo Irpino e lo fanno insieme al loro disegnatore Giuseppe Camuncoli, in arte Cammo, il quale venerdì 25 giugno sarà presente al Museo per concludere la mostra “Giuseppe Camuncoli. Da Spider-Man a Star Wars”.

Un incontro con l’autore e una seduta speciale di autografi per un evento finale degno di una mostra che ha portato al Museo più di 1000 visitatori, i quali hanno potuto ammirare, tra matite e bozzetti, tra supereroi e progetti più personali, l’arte fumettistica dell’autore emiliano!

PROGRAMMA

h. 11.00

Giuseppe Camuncoli in visita alla mostra”

Visita dell’autore con istituzioni e giornalisti

h. 11.45

“Incontro con l’autore CAMMO: una carriera super, da Spider-Man a Undiscovered Country

Moderatore: alino (Comicon)

L’incontro si svolgerà nella sala espositiva della Mostra

max 20 persone

prenotazione obbligatoria

 

ore 12.45

“Autografi con Cammo

Una speciale seduta di autografi con l’autore che sarà a disposizione dei suoi fan

L’attività si svolgerà nel cortile del Complesso Monumentale con ingresso libero ma contingentato.

Tutti gli appuntamenti saranno svolti nel pieno rispetto del distanziamento e  delle norme anti Covid.

La mostra sarà visitabile fino al 26 giugno 2021

Per info e prenotazioni:

Museo irpino

Complesso monumentale Carcere borbonico

www.museoirpino.it

info@museoirpino.it

0825 790734 COMICON Extra è un’iniziativa ideata da COMICON e realizzata grazie al contributo della Regione Campania. La mostra di Avellino è stata realizzata grazie alla collaborazione della Provincia di Avellino. La giornata è in collaborazione con SaldaPress e Supermarket del Fumetto – Avellino

Continua a leggere

Più letti