Mettiti in comunicazione con noi

Attualità

Emergenza Covid-19 – Le Rouge et le Noir : Ariano, da Zona rossa a Zona nera?

Floriana Mastandrea

Pubblicato

-

Si fa un gran parlare di una sorta di irresponsabile ritrovata libertà degli Arianesi, tanto che sono aumentate a dismisura pattuglie di Carabinieri, Polizia, Guardia di finanza e relative multe: sembra quasi di essere in stato d’assedio. È vero, da stamane le macchine hanno ripreso a circolare un po’ di più, gli uffici dell’INPS e dell’Agenzia delle entrate hanno riaperto, mentre dall’inizio della settimana, anche le Poste centrali funzionano. Da oggi sono riprese anche altre attività, come quella dell’assistenza domiciliare agli anziani: insomma, qualche persona in giro c’è, ma soprattutto per necessità lavorative, per la spesa e simili. Ieri, in un paio di occasioni, ultima a tarda sera, persino un elicottero ha sorvolato Ariano per controllare: evviva, l’attenzione è davvero alta perché non ci si distragga e non ci si ritenga in libera uscita! Un’attenzione che ci sembra persino maggiore rispetto a quando eravamo considerati Zona rossa: si pensa forse che gli Arianesi siano incoscienti, incuranti del pericolo, male informati, ignoranti? Noi non lo crediamo, anzi, e la prova è stata data nella lunga quarantena che si è sopportata e si sa di dover ancora osservare almeno fino al 4 maggio, allorquando non vorrà dire in ogni modo, fine del pericolo. Si sa che il virus non sarà sconfitto presto e che pertanto bisognerà essere prudenti e attenersi a un nuovo modo di vivere, che non potrà prescindere dal distanziamento sociale, dall’uso di mascherina e guanti, disinfettanti per le mani, etc.. La Commissaria prefettizia, dr.ssa D’Agostino, si dice stupita per il comportamento degli Arianesi. Anche noi lo siamo del suo: perché non risponde alle nostre domande, perché “gestisce” da remoto il Comune, salvo rarissime occasioni, perché non provvede a ripulire i vicoli dalla spazzatura, così come le viene segnalato? Lo sa la Commissaria, che come sostituto del primo cittadino, è responsabile della nostra salute? Non può dirsi tale soltanto per criticarci, dimostri di avere a cuore realmente la nostra cittadina, interessandosi alla indispensabile quotidianità. Non vorremmo che, parafrasando il dramma di Stendhal, Le Rouge et le Noir (Il rosso e il nero) dal rosso si passasse al nero anche per Ariano. Quel dramma sappiamo com’è finito: il protagonista (Julien Sorel), pur non avendo colpa, per le ingiuste accuse della ex amante, fu decapitato!

Attualità

Elezioni Regionali – Le urne hanno deciso

Federico Barbieri

Pubblicato

-

La competizione elettorale disegnata, condizionata dalla Covid19, ha dato responsi che hanno fatto gioire, hanno prodotto rabbia, delusione, sconforto. Ha indotto riflessioni, dando la stura a un numero ridotto di telefonate, rispetto all’acme del reperimento consenso. (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Stipendi in tempo di Covid-19

Federico Barbieri

Pubblicato

-

La maggiori testate giornalistiche, cavalcando la notizia, sbandierano l’aumento dello stipendio che il successore di Tito Boeri (ex Presidente INPS) si sarebbe determinato. Abbiamo spulciato al riguardo incrociando vari Decreti. Cercando di fare un minimo di cronistoria. (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Emergenza Covid19 – Altri quattro casi in provincia di Avellino

redazione

Pubblicato

-

L’Azienda Sanitaria Locale di Avellino comunica che sono risultati positivi al Covid-19 i tamponi naso-faringei di quattro persone residenti in Irpinia, appartenenti a quattro comuni diversi. (altro…)

Continua a leggere

Più letti